Chiudi
Menu
Carrello

Gli ordini effettuati su questo sito verranno evasi
da Giulius Pet Shop.
Per consultare lo stato di un vostro ordine già effettuato
entrate nel vostro account su Giulius Pet Shop

Il cane: un anti-stress da ufficio

Uno studio della Virgina Commonwealth University dimostra che la presenza di un cane sul luogo di lavoro riduce lo stress, migliora la performance produttiva e organizzativa, e rende felici.

Il cane: un anti-stress da ufficio

Lo stress, si sa, può incidere molto sullo standard lavorativo dei dipendenti, tant’è che è considerato tra le principali cause di assenteismo, oltre che di burn-out, una condizione di esaurimento fisico, emotivo e mentale scatenato da fattori prevalentemente stressogeni.
Ebbene, uno studio svoltosi in un’azienda americana “dog-friendly”, con 550 dipendenti e 20-30 cani che timbrano ogni giorno il cartellino, dimostra ora che la presenza di cani nei luoghi di lavoro può alleviare il peso dello stress e della stanchezza che si accumulano durante la giornata lavorativa.
Anche se preliminare, commenta il coordinatore della ricerca Randolph Barker, questo studio fornisce la prima “misurazione” dell’effetto positivo esercitato dai cani nell’ambiente di lavoro. In sintesi, tra tre gruppi di lavoratori, quelli cioè che portavano il cane in ufficio, quelli che lo lasciavano a casa e i non proprietari di pet, si sono rilevate significative differenze nei livelli salivari dell’ormone dello stress. Nel corso della giornata di lavoro, poi, lo stress autoriferito risultava diminuito per i dipendenti con cani al seguito, aumentato per i non proprietari di animali e anche per chi aveva lasciato il pet a casa. Il team di ricerca ha anche osservato che lo stress aumentava in maniera significativa quando i lavoratori lasciavano a casa i loro cani, rispetto ai giorni in cui erano presenti.
Insomma, la presenza di un pet si rivela dunque come un incentivo ‘low cost’ per aumentare benessere e produttività dei lavoratori, oltre che un sistema facilmente disponibile per migliorare l’organizzazione interna del lavoro e la soddisfazione dei dipendenti.
Restano da definire le modalità di “assunzione” degli animali domestici che gli stessi ricercatori consigliano di limitare a soggetti particolarmente puliti e ben educati.

Barker RT, Knisely JS, Barker SB, Cobb RK et al. Preliminary investigation of employee's dog presence on stress and organizational perceptions. International Journal of Workplace Health Management, 5(1):15-30, 2012

© 2012 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy