Chiudi
Menu
Carrello

Gli ordini effettuati su questo sito verranno evasi
da Giulius Pet Shop.
Per consultare lo stato di un vostro ordine già effettuato
entrate nel vostro account su Giulius Pet Shop

Invito a conoscere l’invecchiamento cerebrale

Raimondo Colangeli - consigliere SISCA (Società Italiana di Scienze Comportamentali Applicate) dal 1999 e diplomato comportamentalista all’Ecole Nationale Vétérinaire francese – sarà il relatore ad otto incontri sulla gestione di base dell’invecchiamento cerebrale del cane, organizzati da Innovet in tutta Italia a partire dal 24 febbraio 2006. L’intento è quello di fornire al medico veterinario generalista le informazioni necessarie per trattare con successo il “paziente anziano”, riconoscendone, cioè, i precoci segni di invecchiamento cerebrale ed approntando adeguati piani di prevenzione e terapia dei disordini comportamentali, cognitivi ed emozionali ad esso associati.

Invito a conoscere l’invecchiamento cerebrale

Non c’è dubbio che la Geriatria sia oggi da considerare una “pratica specialistica di base” della Medicina Veterinaria: un settore, cioè, che, pur gravitando in aree di pertinenza specialistica, coinvolge direttamente il medico generalista, ormai quotidianamente chiamato a rispondere con debita professionalità ed adeguate competenze ai bisogni sanitari degli animali in tarda età. È da questa considerazione di ordine generale che Innovet ha preso spunto per organizzare questo “speaker tour” su uno degli argomenti più dibattuti in campo geriatrico: la gestione dell’invecchiamento cerebrale nel cane e delle malattie – di natura comportamentale, cognitiva ed emozionale – che da esso possono derivare. Lo “speaker” – Raimondo Colangeli – è sicuramente uno dei più noti comportamentalisti italiani. A lui il compito di fornire le linee guida necessarie per il management di base del cane che invecchia: dagli screening diagnostici, clinici e strumentali, più efficaci nel rivelare il più precocemente possibile i segni indicatori di invecchiamento cerebrale patologico; alla cura delle forme cliniche conclamate, con la messa a punto di quei protocolli combinati di terapie – farmacologiche, comportamentali e nutraceutiche – oggi disponibili per il controllo dei segni clinici manifesti di neurodegenerazione senile. Si comincia venerdì 24 febbraio a Carmignano di Brenta (Nuova Veterinaria), per poi proseguire il 19 aprile a Palermo (Hotel Holiday Inn), il 20 aprile a Catania (Jolly Hotel Ognina), l’11 luglio a Napoli (Hotel Villa Capodimonte), il 18 luglio a Bari (Hotel Majesty), il 26 settembre a Milano (Novotel Milano Nord), il 22 novembre a Bologna (Villanova di Castenaso) ed, infine, il 6 dicembre a Montecatini Terme (Grand Hotel Vittoria).

© 2006 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy