Chiudi
Menu
Carrello

Gli ordini effettuati su questo sito verranno evasi
da Giulius Pet Shop.
Per consultare lo stato di un vostro ordine già effettuato
entrate nel vostro account su Giulius Pet Shop

Nuovo Senilife: anteprima al decennale SISCA

La “due giorni” celebrativa, organizzata lo scorso week end a Cremona per il Decennale della SISCA (Società Italiana di Scienze Comportamentali Applicate), ha fatto da scenario alla presentazione del nuovo Senilife. Un restyling in termini di confezione (unico formato da 30 birilli, anziché l’originario doppio formato da 45 e 90 birilli) e, soprattutto, in termini di composizione, grazie all’aggiunta del resveratrolo, una sostanza naturale ad attività antiossidante e spiccati effetti neuroprotettivi.

Nuovo Senilife: anteprima al decennale SISCA

A Roberto Marchesini, presidente SISCA, l’onore di aprire il Decennale della Società, per poi impegnarsi in una lecture etologico-cognitiva di primario interesse. Il week end (30 settembre – 1 ottobre) è proseguito all’insegna del rapido succedersi di relazioni dal taglio comportamentale e zooantropologico, tutte contrassegnate da una forte valenza pratica. Tra i relatori di maggior spicco, Corrado Sgarbi, Franco Fassola, Sabrina Giussani e Raimondo Colangeli, solo per citarne alcuni. Al primo, il compito di trattare uno degli argomenti di maggiore attualità: la geriatria comportamentale. Quale migliore occasione per la presentazione del nuovo Senilife?! Un restyling a doppia uscita, quello del prodotto neuroprotettivo che Innovet lanciava nella sua forma originale circa due anni fa. Un restyling di confezionamento: non più due confezioni da 45 e 90 birilli, ma un unico formato da 30 birilli, per venire incontro alle esigenze che si sono andate manifestando dal mercato in questi due anni. Ed un restyling di composizione, che vede l’aggiunta di una nuova sostanza naturale, il resveratrolo, al doppio scopo di sinergizzare gli effetti antiossidanti del ginkgo biloba, già contenuto nel prodotto, e di potenziare l’attività neuroprotettiva della fosfatidilserina. Tra il 2005 ed il 2006 numerose sono state le pubblicazioni in merito alla capacità del resveratrolo di proteggere i neuroni dalla tossicità dei radicali liberi e della beta-amiloide (fattore primariamente coinvolto nella genesi dei disordini cognitivi età-correlati sia nel cane che nel gatto). Il resveratrolo, di cui è particolarmente ricca l’uva, degrada, inoltre, la beta-amiloide e si è dimostrato attivo nel prevenire i deficit di memoria in vari modelli animali di neurodegenerazione. Una neuroprotezione ancora più efficace, quella del nuovo Senilife, nata dal rapido trasferimento verso il mercato delle più recenti conoscenze scientifiche del settore. In perfetta sintonia con la missione aziendale “da scienza a mercato, dove la Natura conduce”.

© 2006 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy