Chiudi
Menu
Carrello

Gli ordini effettuati su questo sito verranno evasi
da Giulius Pet Shop.
Per consultare lo stato di un vostro ordine già effettuato
entrate nel vostro account su Giulius Pet Shop

Prosegue il tour di Odonto: tappe a Palermo e Catania

Gli incontri di Palermo (18 settembre, Hotel Holiday Inn) e di Catania (19 settembre, Jolly Hotel Ognina) fanno parte di “Invito a conoscere…”, lo speaker tour che Innovet ha organizzato per tutto il 2006, con l’intento di dare al medico veterinario generalista l’opportunità di conoscere e fare propria una delle “pratiche specialistiche di base” più importanti nella pratica veterinaria ambulatoriale: l’Odontostomatologia.

Prosegue il tour di Odonto: tappe a Palermo e Catania

È Dea Bonello – vice-presidente SCIVAC ed attuale presidente del College europeo di Odontostomatologia Veterinaria (EVDC, European Veterinary Dental College) – la relatrice di questi incontri che, dopo Napoli e Bari, approdano ora anche a Palermo e Catania.
“In tutti gli incontri – ha sempre ribadito la nota specialista – mi sono prefissa di far capire come l’Odontoiatria Veterinaria abbia ormai trasceso i tradizionali confini della dottrina “per soli specialisti” e, a buon diritto, faccia ormai parte della pratica ambulatoriale quotidiana, appunto lì dove si rivela indispensabile per garantire buona salute ed ottima qualità di vita a cani e gatti.”
Bonello si concentra, in particolare, in tutte le sue serate di aggiornamento, su come il medico veterinario generalista possa adeguatamente rispondere alla domanda odontoiatrica di base: dal precoce riconoscimento di quelle malattie del cavo orale – le parodontopatie (gengiviti, parodontiti) – che possono provocare disagio e dolore in più dell’85% di cani e gatti adulti; alla pianificazione terapeutica “che parte – afferma l’odontostomatologa – sì da un’accurata anamnesi e visita clinica, ma che necessita anche di spazi e strumenti adeguati”; alla personalizzazione del piano di trattamento, “quelle combinazione, cioè, di interventi professionali (es. detartrasi/lucidatura dei denti, estrazioni dentarie, osteotomie), che vanno comunque abbinati a misure farmacologiche per la gestione del dolore, all’igiene orale domiciliare, al controllo dell’alimentazione, all’utilizzo di sostanze – le aliamidi – che siano in grado di controllare lo stato di iper-reattività della mucosa orale.”
Lo stimolo, dunque, che può derivare da questi incontri per il medico veterinario generalista è davvero forte. Ed è uno stimolo teso a rivalutare ed arricchire il proprio ruolo professionale, offrendo competenze sempre più elevate a domande di salute sempre più sofisticate ed altrettanto diffuse, quali sono appunto quelle legate al benessere del cavo orale.

Il prossimo ed ultimo incontro si terrà il 6 novembre a Mestre (Novotel Venezia Mestre).

© 2006 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy