Chiudi
Menu
Carrello

Gli ordini effettuati su questo sito verranno evasi
da Giulius Pet Shop.
Per consultare lo stato di un vostro ordine già effettuato
entrate nel vostro account su Giulius Pet Shop

Senilife® su JAAHA

Il comportamentalista canadese Gary Landsberg pubblica nel fascicolo di novembre/dicembre 2006 di JAAHA (Journal of the American Animal Hospital Association) un interessante articolo di taglio pratico sulla disfunzione cognitiva di cani e gatti anziani. Tra le opzioni terapeutiche, figura in primo piano Senilife®. Landsberg si sofferma ampiamente sulle sostanze ad effetto neuroprotettivo in esso contenute, e cita anche gli studi – clinici e sperimentali – che ne hanno recentemente comprovato l’efficacia nella prevenzione e nella cura dei disordini cognitivi e mnemonici del cane anziano.

Senilife® su JAAHA

“La sindrome della disfunzione cognitiva è un disordine neurodegenerativo che affligge cani e gatti anziani e che, accanto al graduale declino delle capacità cognitive e mnemoniche, annovera tutta una serie di alterazioni cerebrali che il piccolo animale condivide in parte con le neurodegenerazioni senili dell’uomo: modifiche strutturali, accumulo di proteina beta-amiloide, stress ossidativo, alterazioni a carico dei diversi sistemi neurotrasmettitoriali.”
Inizia così, nella sezione “Pearls of Veterinary Practice” di JAAHA, l’articolo di Gary Landsberg sulla disfunzione cognitiva: “una malattia – prosegue – che tradizionalmente si diagnostica in cani di età superiore agli 11 anni, ma le cui precoci avvisaglie possono evidenziarsi con opportuni test neuropsicologici standardizzati fin dai 6-8 anni di età.”
Il noto comportamentalista si concentra, poi, sulle opzioni terapeutiche più promettenti. “Tra gli approcci non farmacologici – scrive – oggi abbiamo a disposizione, oltre alla dieta e all’arricchimento ambientale, numerose sostanze che, in opportuna e sinergica combinazione, hanno le potenzialità per rallentare la progressione o migliorare i segni clinici associati all’invecchiamento cerebrale…In Italia, in particolare, è disponibile un nutraceutico ad effetto neuroprotettivo a base di fosfatidilserina – Senilife®, appunto – che ha già ottenuto importanti conferme cliniche e sperimentali di efficacia.” Landsberg dedica ampio spazio agli “ingredienti” di Senilife®. La fosfatidilserina (PS), innanzitutto: “un naturale costituente delle membrane neuronali, essenziale per ripristinare e/o mantenere tutti quei processi di trasduzione dei segnali nervosi che possono essere gravemente compromessi dall’invecchiamento cerebrale”. L’estratto di Ginkgo biloba, poi. “La sua efficacia neuroprotettiva – scrive Landsberg – dipende non solo dalle sue importanti proprietà antiossidanti e vasoregolatrici, ma anche da una sinergia d’azione con la PS.”
Validazione d’uso, dunque, definitiva per Senilife®, chiaramente indicato da Landsberg tra gli interventi che il “practitioner” può adottare in opportuna combinazione, al fine di prevenire e/o curare con successo i deficit cognitivi dei pet anziani.

Landsberg G, 2006, Therapeutic options for cognitive decline in senior pets, Journal of the American Animal Hospital Association, 42(6): 407-413

© 2006 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy