Chiudi
Menu
Carrello

Gli ordini effettuati su questo sito verranno evasi
da Giulius Pet Shop.
Per consultare lo stato di un vostro ordine già effettuato
entrate nel vostro account su Giulius Pet Shop

FANS: sicuri nel cane?

Chirurghi e anestesisti della Facoltà di Medicina Veterinaria di San Paolo (Brasile) indagano sul profilo di sicurezza dei cinque FANS più largamente utilizzati nel cane, sottolineando la necessità di monitorarne gli effetti avversi nell’impiego a lungo termine.

FANS: sicuri nel cane?

Carprofen, etodolac, flunixin meglumina, chetoprofene e meloxicam. Sono questi i cinque antinfiammatori non steroidei (FANS) che hanno richiamato l’attenzione del gruppo di anestesisti e chirurghi veterinari brasiliani, tanto da indagarne il profilo di sicurezza dopo somministrazione orale a lungo termine (90 gg).
I risultati di questo studio – condotto su 36 cani e già presentato a Liverpool, al meeting annuale dell’AVA (Association of Veterinary Anaesthetists) – sono ora pubblicati nel fascicolo di marzo 2007 di “American Journal of Veterinary Research”.
“I cani inclusi nell’indagine – si legge nei “materiali e metodi” – sono stati sottoposti a screening ematochimico ed urinario completi prima e, rispettivamente, 7, 30, 60 e 90 giorni dopo somministrazione orale giornaliera dei cinque FANS presi in considerazione…Ed una gastroscopia è stata eseguita ad inizio e fine trattamento.”
Piuttosto diversificati i risultati ottenuti: “Dopo 30 giorni, sono state riscontrate alterazioni degli enzimi epatici (-GT) nei cani trattati con etodolac e meloxicam…Un allungamento del tempo di sanguinamento è stato, invece, osservato a breve termine (7 gg), in seguito a somministrazione di meloxicam, chetoprofene e flunixin meglumina, e a lungo termine (30 e 90 gg) con il carprofen…Tutti i 36 cani presentavano evidenti lesioni gastriche, anche se con minor frequenza per carprofen e meloxicam.”
Il monito conclusivo è chiaro. “Quando si usano i FANS per trattare il dolore cronico nel cane, è obbligatorio monitorarne periodicamente gli effetti avversi.” Ciò rientra nelle linee guida generali dettate dagli organismi internazionali per queste molecole: “limitarne l’uso: per il più breve tempo possibile e per il minor dosaggio considerato efficace.”

Luna SP, Basilio AC, Steagall PV, Machado LP, Moutinho FQ, Takahira RK, Brandao CV, 2007, Evaluation of adverse effects of long-term oral administration of carprofen, etodolac, flunixin meglumine, ketoprofen and meloxicam in dogs, Am J Vet Res, 68(3): 258-264

© 2007 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy