Chiudi
Menu
Carrello

Gli ordini effettuati su questo sito verranno evasi
da Giulius Pet Shop.
Per consultare lo stato di un vostro ordine già effettuato
entrate nel vostro account su Giulius Pet Shop

La salute del cavo orale in 12 “step”

Alla “Michigan Veterinary Conference” (MVC) (Lansing, 26-28 gennaio, 2007), si è definito il “gold standard” per la salute del cavo orale di cani e gatti. Dodici “step” da rispettare con rigore e regolarità per avere animali sani, proprietari felici e professionisti di elevata qualità.

La salute del cavo orale in 12 “step”

“L’Odontoiatria veterinaria è arrivata ad un punto tale, per cui non sono solo i veterinari a riconoscere la necessità di esaminare regolarmente il cavo orale di cani e gatti, ma sono gli stessi clienti/proprietari a domandare al generalista le migliori cure possibili per la bocca dei propri animali…Ciò nonostante, ancora molto resta da fare per soddisfare adeguatamente questa crescente domanda di cura.” E Ben Colmery, odontoiatra dell’AVDC (American Veterinary Dental College), mette per iscritto (nei “Proceedings” di MVC 2007 http://www.michvma.org/index.cfm?id=264) il “gold standard” per la salute del cavo orale. Dodici “step” che, partendo da un dettagliato esame obiettivo, generale e particolare, includono adeguate procedure anestesiologiche, indagini di radiologia intraorale, periodiche profilassi ablative, “charting” dentale completo, costanti cure domiciliari ed altrettanto periodiche riverifiche dello stato di salute del cavo orale. Il tutto supportato, ovviamente, da strumentari di buona qualità e da un’altrettanto elevata preparazione tecnica del professionista.
“Il “Gold Standard” – scrive Colmery – è una programmazione terapeutica completa che richiede perizia in diverse branche della medicina veterinaria, dalla clinica medica, alla radiologia, alla chirurgia, all’anestesiologia. È per questo che il compito del veterinario odontoiatra è articolato e complesso…E la posta in gioco non è certo quella di fare più pazienti possibile per aumentare le proprie entrate…quanto, piuttosto, quella di fornire una prestazione sanitaria sempre più completa e soddisfacente. Così tutti ne escono vincenti: professionisti, proprietari e pet.”

Colmery B, 2007, The gold standard of veterinary oral health care, Proceedings 2007 Michigan Veterinary Conference, January 26-28, Lansing (Michigan)

© 2007 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy