Chiudi
Menu
Carrello

Gli ordini effettuati su questo sito verranno evasi
da Giulius Pet Shop.
Per consultare lo stato di un vostro ordine già effettuato
entrate nel vostro account su Giulius Pet Shop

Mastociti e atopia: nuove luci

Farmacologi e Patologi dell’Università di Barcellona firmano un articolo che getta nuove luci sui meccanismi della dermatite atopica nel cane. In primo piano, i mastociti, componenti essenziali dell’infiltrato infiammatorio della cute e fonte esclusiva di mediatori (TNF) di flogosi e prurito.

Mastociti e atopia: nuove luci

“Nel settore della dermatite atopica, lo scopo principale della ricerca è quello di scoprire gli elementi, cellulari e molecolari, che contribuiscono al perdurare dell’infiammazione.” Così, il gruppo di de Mora, Ferrer e Fondati introduce i risultati dello studio, pubblicato nel fascicolo di febbraio 2007 di “Veterinary Immunology and Immunopathology”, e condotto su sei cani atopici, con il fine di individuare cellule e molecole maggiormente coinvolte nella flogosi allergica e nei segni e sintomi ad essa associati.
“L’istopatologia – si legge – ha evidenziato un infiltrato infiammatorio dermico perivascolare, composto essenzialmente di mastociti, frammisti a neutrofili, eosinofili, linfociti e plasmacellule.” “L’immunoistochimica – spiegano ancora i ricercatori – ha dimostrato un’aumentata espressione di quelle molecole e di quei recettori che favoriscono la marginazione e la successiva trasmigrazione cutanea delle cellule infiammatorie. La P-selectina, ad esempio, che aumenta molto significativamente nella cute lesa…E l’integrina ICAM-1 ed il TNF (Tumor Necrosis Factor), per i quali si evidenzia un chiaro trend di aumento nel cane atopico.”
E la fonte di questi “mediatori dell’infiammazione”? Se per le integrine e le molecole di adesione l’origine è nel comparto vasale, per il TNF non ci sono dubbi: “Sono i mastociti – si legge nell’articolo – ad essere fonte esclusiva di questa citochina nella cute.”
Un ulteriore tassello va, dunque, ad implementare il puzzle della dermatite atopica nel cane. Ed è un tassello che, ancora una volta, porta alla ribalta il mastocita: cellula non solo patognomonica degli stati allergici della cute, ma anche riserva biologica di sostanze, TNF in primis, che avviano, sostengono e cronicizzano l’infiammazione.

de Mora F, de la Fuente C, Jasmin P, Gatto H, Marco A, Ferrer L, Fondati A, Fondevila D, Torres R, 2007, Evalutaion of the expression of P-selectin, ICAM-1 and TNF-alpha in bacteria-free lesional skin of atopic dogs with low-to-mild inflammation, Vet Immunol Immunopathol 115(3-4):223-9

© 2007 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy