Chiudi
Menu
Carrello

Gli ordini effettuati su questo sito verranno evasi
da Giulius Pet Shop.
Per consultare lo stato di un vostro ordine già effettuato
entrate nel vostro account su Giulius Pet Shop

In aumento le malattie croniche

Negli ultimi cinque anni artrosi, obesità, nefropatie e cardiopatie sono in ascesa continua. È la conclusione cui arriva il rapporto 2012 di Salute animale del “Banfield Pet Hospital”.

In aumento le malattie croniche

Puntuale come la denuncia dei redditi, arriva a maggio il rapporto di Salute animale del “Banfield Pet Hospital”, la rete di cliniche veterinarie americane che ogni anno si preoccupa di razionalizzare i dati sanitari derivanti da un indotto di pazienti pari a 2 milioni di cani e 430.000 gatti.
Il report 2012 rivela che le malattie croniche sono in costante aumento nel corso degli ultimi 5 anni. Fa scalpore in particolare il significativo aumento di prevalenza sia delle condizioni di obesità/sovrappeso che dell’artrosi/artrite. Le situazioni di sovrappeso e franca obesità registrano infatti un incremento del 37% per i cani e del 90% per i gatti. E molti di questi animali sono affetti da malattie croniche come diabete, ipertensione, ipotiroidismo (cane) e artrosi.
Per l’artrosi, in particolare, il report decreta un aumento del 38% nei cani e del 67% nei gatti. Inoltre, il 13% dei cani geriatrici risulta affetto da artrosi, come lo è il 22% (1 su 4) dei soggetti anziani appartenenti a razze grandi/giganti. Degli animali con artrosi, 1 su 3 risulta essere anche in sovrappeso.
Aumenti drammatici anche per altre patologie croniche come le nefropatie (7 volte più frequenti nel gatto che nel cane), le tireopatie e le cardiopatie (3 volte più frequenti nel cane che nel gatto).
Molto interessante anche il dato che percentuali elevate (dal 25 al 37%) di cani e gatti nefro- e cardiopatici hanno anche una diagnosi di “malattia parodontale”. Un dato che avvalora le gravi ripercussioni, su organi vitali come reni e cuore, di un’infiammazione orale trascurata, e ormai diventata irreversibile.
A fronte di questo scenario di malati cronici, colpisce anche che solo il 36% dei proprietari di cani e il 28% dei proprietari di gatti hanno la percezione della necessità di portare il proprio animale dal veterinario per curare una patologia in atto. Ed ancora, il 76% ed il 69% di proprietari rispettivamente di cani e gatti sono convinti che i loro pet abbiano, a dispetto dell’ago della bilancia, un peso forma assolutamente compatibile con uno stato di salute ottimale.
Altri dati interessanti riportati nel report Banfield sono il trend di razza, che vede in aumento le razze piccole (chihuahua e shih tzu) a sfavore di quelle più grandi come pastori tedesco e labrador; e la top ten delle dieci diagnosi più comuni nel corso del 2011 che, sia per il cane che per il gatto, vede in testa le problematiche del cavo orale, con diagnosi di placca e tartaro e di malattia parodontale (gengiviti e parodontiti) di vario grado.

Scarica “State of pet health – Banfield Pet Hospital, Report 2012” da:
http://www.stateofpethealth.com

© 2012 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy