Chiudi
Menu
Carrello

Gli ordini effettuati su questo sito verranno evasi
da Giulius Pet Shop.
Per consultare lo stato di un vostro ordine già effettuato
entrate nel vostro account su Giulius Pet Shop

La PEA nella diarrea da stress

La somministrazione di palmitoiletanolamide (PEA) risolve un caso di infiammazione intestinale (IBD) in un cane con concomitanti problemi comportamentali (fobia da rumore).

La PEA nella diarrea da stress

“La Settimana Veterinaria” prende spunto dal resoconto dell’assemblea annuale Asetra (Associazione di studi etologici e tutela della relazione con gli animali) per pubblicare il caso clinico di un cane meticcio di grossa taglia di 11 mesi, affetto da fobia a tutti i rumori e grave diarrea dall’età di 2 mesi. Il cane non aveva tratto giovamento né da un percorso educativo finalizzato ad attenuare il malessere comportamentale, né da antibiotici e corticosteroidi, somministrati per lunghi periodi di tempo al fine di controllare la diarrea cronica legata al grave stato infiammatorio intestinale in atto (IBD).
Dopo visita specialistica comportamentale, e di concerto con i veterinari curanti, si decide di adottare una terapia medica di combinazione, basata sulla somministrazione di psicofarmaci (fluoxetina), associati a palmitoiletanolamide (PEA) e controllo dietetico.
A distanza di 4 mesi, il cane non manifesta più episodi di diarrea e, da un punto di vista comportamentale, si presenta molto più rilassato, interattivo con i proprietari e altri cani, riuscendo anche a tollerare vari rumori senza reazioni di evitamento.
Il caso descritto è emblematico dei buoni risultati che si possono ottenere con la somministrazione orale di PEA anche in situazioni di difficile gestione terapeutica dei disturbi di transito intestinale. La concomitante presenza di disturbi comportamentali (fobia al rumore) sconsigliava, infatti, la prosecuzione della terapia con corticosteroidi che, specificatamente nel cane, possono determinare il peggioramento del quadro comportamentale con “aumento di reazioni di evitamento verso persone e stimoli inanimati, minore propensione al gioco, agitazione e nervosismo” [NdR. Notari L et al. Possible behavioral effects of exogenous corticosteroids on dog behavior: a preliminary investigation. Journal of Veterinary Behavior (2011) 6, 321-327].
In questo caso, l’utilizzo della PEA si è rivelata un’opzione risolutiva e sicura per la diarrea cronica da IBD: diretta conseguenza della capacità della molecola capostipite delle aliamidi di normalizzare il transito, modulando la degranulazione dei mastociti enterici iper-attivati in corso di infiammazione intestinale.

Severi E. Difficoltà di gestione o patologia comportamentale? La Settimana Veterinaria 2013, 825: 12-14 ( http://www.pointvet.it/web/index.php?com=periodici&option=su… )

© 2013 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy