Chiudi
Menu
Carrello

Gli ordini effettuati su questo sito verranno evasi
da Giulius Pet Shop.
Per consultare lo stato di un vostro ordine già effettuato
entrate nel vostro account su Giulius Pet Shop

È la bocca il tallone d’Achille del gatto

Un progetto inglese di sorveglianza sanitaria identifica le malattie più frequenti nel gatto dal 2009 al 2014. In testa le malattie dentali, seguite dai traumi e dalle malattie dermatologiche.

È la bocca il tallone d’Achille del gatto

Si chiama VetCompass il progetto inglese che, analizzando le cartelle cliniche provenienti da 91 cliniche veterinarie di base localizzate tra il centro e il sud-est dell’Inghilterra, ha raccolto preziose informazioni sulle malattie che, nel corso di cinque anni (2009-2014), hanno più frequentemente colpito gatti sia di razza pura che meticci. Dei 142.576 gatti visitati, è stato casualmente selezionato un campione di 3584 soggetti, sottoposti a revisione sia dei dati demografici che delle specifiche condizioni cliniche. Relativamente ai gruppi patologici prevalenti, le malattie dentali sono risultate nettamente in testa, con un 15,1% di prevalenza, di cui il 13,9% specificatamente diagnosticato come “malattia parodontale”. A completare la “top ten” delle malattie feline più frequenti seguivano a distanza le lesioni traumatiche (12,9%), le patologie dermatologiche (10,4%), le enteropatie, le infestazioni parassitarie, le cardiopatie, i disordini oftalmologici, l’obesità, gli ascessi e le onicopatie. Nonostante l’indagine prendesse in considerazione solo le malattie dentali associate a trattamento medico o chirurgico, tralasciando quel patologico “sommerso” costituito dalle situazioni orali ancora affrontabili con cambi di dieta o misure di igiene orale giornaliera, non ci sono dubbi. Per i “gatti moderni” i disordini dentali rimangono ancora il bisogno sanitario per eccellenza, da affrontare con tutte le armi a disposizione: dalla profilassi parodontale e check-up periodici presso il veterinario di fiducia, ai piani di igiene domiciliare finalizzati al controllo di placca e tartaro e al rallentamento della loro deposizione. Interessante anche la dimostrazione che tra gatti di razza pura e meticci non si rilevavano sostanziali differenze di prevalenza, se si esclude ipertiroidismo e ascessi per i meticci, e patologie del mantello per i felini di razza. O’Neill DG, Church DB, McGreevy PD, Thomson PC, Brodbelt DC. Prevalence of disorders recorded in cats attending primary-care veterinary practices in England. Vet J. 2014 Aug 7. doi: 10.1016/j.tvjl.2014.08.004. Leggi l’abstract di PubMed in: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25178688

© riproduzione riservata

© 2014 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy