Chiudi
Menu
Carrello

Gli ordini effettuati su questo sito verranno evasi
da Giulius Pet Shop.
Per consultare lo stato di un vostro ordine già effettuato
entrate nel vostro account su Giulius Pet Shop

Cani e gatti contro le allergie dei bambini

Vivere con cani, gatti (o conigli) riduce nei bambini il rischio di allergie. Tutto grazie alla condivisione della microflora intestinale.

Bambino bacia cucciolo

Volete proteggere i vostri bambini dal rischio allergie? Fateli vivere accanto a un animale peloso (cane, gatto o coniglio che sia): farà bene a tutta la famiglia, ma soprattutto consentirà a bambini e animali di condividere il microbiota intestinale, “mischiando” cioè l’insieme di microrganismi che popolano i rispettivi intestini e rinforzando così le difese immunitarie contro le sostanze allergizzanti. È la conclusione cui arrivano alcuni pediatri e nutrizionisti finlandesi dopo aver messo a confronto due gruppi di neonati, figli di madri allergiche, di cui uno caratterizzato dalla stretta convivenza con un animale domestico, e l’altro no.

 

Gli studi effettuati dai ricercatori finlandesi dimostrano che nelle feci dei bambini che vivono a stretto contatto con i loro amici pelosi si ritrovano alcuni ceppi microbici, tipici dell’intestino animale, assenti invece in quelle dei bambini non a contatto diretto con gli animali. All’età di sei mesi poi un terzo dei bambini che convivono con i loro quattro zampe non manifesta alcuna reazione nei confronti di comuni allergeni, sia alimentari (es. uovo, latte) che ambientali (pollini, pelo di cane e gatto). Al contrario, la reazione allergica si verifica in quei neonati che non hanno condiviso l’inizio della loro vita con un cane o un altro animale da compagnia e che, per questo, non possiedono “microbi a quattro zampe” nelle loro feci.

 

Quando animali e bambini vivono a stretto contatto tra loro fin da piccoli, dicono i clinici, avviene una sorta di commistione tra il microbiota del pet e quello del bambino. Il che attiva dei benefici meccanismi di tolleranza e rinforzo immunitario che aiutano a superare anche la predisposizione alle allergie ereditata dalla madre.

 

Queste conclusioni danno il via libera a baci e abbracci tra bimbi e animali. Quelli che fino ad ora abbiamo considerato pericolosi nemici “in agguato” nell’intestino di cani e gatti sono in realtà benefici alleati della salute dei nostri figli.

 

 

Nermes M, Endo A, Aarnio J, Salminen S, Isolauri E. Furry pets modulate gut microbiota composition in infants at risk for allergic disease. J Allergy Clin Immunol 2015 Sep 3 doi: 10.1016/j.jaci.2015.07.029

Leggi il comunicato stampa dell’Agenzia Reuters

© 2015 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy