Chiudi
Menu
Carrello

Gli ordini effettuati su questo sito verranno evasi
da Giulius Pet Shop.
Per consultare lo stato di un vostro ordine già effettuato
entrate nel vostro account su Giulius Pet Shop

Le principali malattie del cane e del gatto

In aumento diabete e malattie dentali nel cane, otite esterna nel gatto. È la conclusione del rapporto 2016 di Salute animale del “Banfield Pet Hospital”.

Le principali malattie del cane e del gatto

In tempo di bilanci, com’è quello di fine anno, non poteva mancare il rapporto di Salute Animale del Banfield Pet Hospital, la rete di cliniche veterinarie americane (ben 925!) che dal 2011 ad oggi razionalizza i dati sanitari derivanti da un indotto di pazienti pari a 2,5 milioni di cani e 500.000 gatti.
Il report 2016 riguarda in particolare l’andamento degli ultimi cinque anni delle più comuni malattie che colpiscono cani e gatti, anche in base alla loro taglia ed età. Per i cani di piccola taglia, le diagnosi più comuni sono ad esempio rappresentate da placca e tartaro (e conseguente malattia parodontale) e lussazione della rotula. I cani di taglia media, grande e gigante devono fare soprattutto i conti rispettivamente con congiuntiviti e cistiti, gastroenteriti e diarree, artrosi e zoppie.

 

Il report decreta inoltre il significativo aumento di malattie come il diabete e le malattie dentali del cane. “In cinque anni – si legge nel report – la prevalenza del diabete è aumentata dell’80%… Anche i problemi dentali, dal tartaro alla malattia parodontale, alla stomatite, registrano nell’ultimo quinquennio un progressivo incremento del 23%.”

 

Nel gatto, il report si concentra in particolare su otite esterna e malattie respiratorie. “L’otite esterna rientra nella top ten delle diagnosi veterinarie feline con un incremento delle infiammazioni ed infezioni auricolari superiore al 30%.”

 

Dati invece molto incoraggianti per le infestazioni parassitarie, sia interne che esterne. “Nonostante rappresentino sempre un elevato fattore di rischio per la salute animale, le infestazioni intestinali sono diminuite del 33% nel cane, e quelle da pulci dell’8%… Il motivo è essenzialmente legato alle azioni preventive di massa, che da anni sono in atto contro questo tipo di problemi.” 

 

Banfield Pet Hospital. State of pet health 2016 report.

© 2016 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy