Chiudi
Menu
Carrello

Gli ordini effettuati su questo sito verranno evasi
da Giulius Pet Shop.
Per consultare lo stato di un vostro ordine già effettuato
entrate nel vostro account su Giulius Pet Shop

Tante insidie sotto l’albero

Immergiamoci nello spirito del Natale, ma con la consapevolezza dei tanti pericoli che alberi natalizi e decorazioni varie riservano ai nostri amici a quattro zampe.

Tante insidie sotto l’albero

Il Natale potrebbe trasformarsi da momento più magico dell’anno a vero e proprio incubo per i nostri amici a quattro zampe. Colpa delle tante insidie che possono passare inosservate tra brindisi e regali, creando problemi anche gravi ai nostri cani e gatti.

 

A partire, ad esempio, dal simbolo stesso di queste festività: l’albero di Natale. Sicuramente non rientra tra le piante più tossiche e velenose, come stelle di Natale, agrifoglio, vischio, gigli e narcisi. Ma non è escluso che l’ingestione o il masticamento di aghi di pino (anche quelli artificiali), pigne o bacche possa provocare reazioni allergiche, irritazioni o lesioni gastrointestinali, vomito, diarrea ed ostruzioni di varia gravità.

 

Attenzione anche alle decorazioni natalizie. Palline colorate o di vetro, ghirlande, nastri, fili elettrici e di plastica, candele luminose sono tutti potenziali pericoli per i nostri cani e gatti, cause frequenti di strangolamenti, ustioni e shock elettrici.
Non dimentichiamo poi il potenziale tossico della neve artificiale e di tutto ciò che alberga sulle tavole delle nostre feste: dal cioccolato, alle caramelle, uvetta, pasta di pane, noci, mandorle, avocado, caffè, alcoolici, e così via..

 

Anche all’esterno i pericoli non mancano. Cani e gatti potranno masticare le decorazioni elettriche che trovano in giardino. Per giunta, saranno esposti ai rischi delle basse temperature o delle cosiddette “tossine dell’inverno”, come gli antigelo dei radiatori o gli scioglighiaccio sparsi sulle pavimentazioni esterne.
In ogni caso, visto che la Scienza ha recentemente dimostrato che lo spirito del Natale è talmente insito in noi da modificare la reattività del nostro cervello, lasciamoci avvolgere da questa atmosfera unica. Senza però dimenticare di dare un’attenta occhiata al nostro albero di Natale, controllando che sia stabile, correttamente posizionato nell’angolo più sicuro della casa e decorato in maniera tale da non attirare troppo le attenzioni dei nostri amici a quattro zampe.

 

 

Hougaard A, Lindberg U, Arngrim N, Larsson HB, Olesen J, Amin FM, Ashina M, Haddock BT. Evidence of a Christmas spirit network in the brain: functional MRI study. BMJ. 2015 Dec 16;351:h6266

 

© 2016 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy