Chiudi
Menu
Carrello

Gli ordini effettuati su questo sito verranno evasi
da Giulius Pet Shop.
Per consultare lo stato di un vostro ordine già effettuato
entrate nel vostro account su Giulius Pet Shop

Il 2018 è l’anno del cane

Si chiude l’anno del gallo (2017) e dal 15 febbraio inizia l’anno del cane (2018) all’insegna delle caratteristiche di questo segno: fedeltà, intelligenza e apertura verso gli altri.

Il 2018 è l’anno del cane

Per i Cinesi l’inizio del nuovo anno segue l’andamento della luna, tanto da trovarsi a festeggiare Capodanno con 18 giorni di ritardo rispetto all’anno scorso, proprio perché nel 2018 sul calendario lunare c’è un mese in più.

 

Conti alla mano, e lune nuove permettendo, l’anno cinese inizia pertanto il 15 febbraio, sotto il segno del Cane. Una simbologia, questa, considerata porta-fortuna, motivo per cui i nati del 2018 avranno altissime opportunità di essere persone leali, socievoli, coraggiose, adattabili, diligenti, attive e propense a vivere in armonia con gli altri.

 

Sotto il simbolo del cane – puntualizza The Telegraph – potrà avverarsi la “Grande Promessa”. Venti di miglioramento soffieranno sulle nostre vite professionali e private. Vedremo crollare molte barriere e potremo, sotto i più favorevoli auspici, fare progetti per il futuro, costruire nuovi rapporti di amicizia, lanciarci in radicali cambi di vita.

 

Tutto merito del Cane di Terra che, accolto nelle nostre case, spalanca le porte alla fortuna. A patto, spiega la Tradizione cinese, di rispettare alcuni riti scaramantici durante il primo giorno di luna nuova: non prendere medicine, non lavarsi i capelli, non usare oggetti taglienti, non pulire la casa e non far piangere i bambini, tanto per citarne qualcuno!

 

Macphail C. Chinese new year 2018: dogs, luck and why you should avoid medicine, laundry and crying children. The Telegraph, 12 February 2018

© 2018 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy