Menu
Carrello

Gli ordini effettuati su questo sito verranno evasi
da Giulius Pet Shop.
Per consultare lo stato di un vostro ordine già effettuato
entrate nel vostro account su Giulius Pet Shop

Ortopedia - Innovet

Condrogen® Energy

Protezione articolare, libertà di movimento.

Condrogen® Energy contribuisce al corretto sviluppo muscolo-scheletrico dei cuccioli di ogni età. È particolarmente indicato per proteggere e rinforzare le articolazioni dei soggetti di taglia grande/gigante o appartenenti alle razze predisposte a problemi articolari (es. displasie). Trova utile impiego anche nei giovani/adulti sottoposti ad intenso carico articolare (es. cani sportivi, da lavoro o in sovrappeso).

Condrogen® Energy non è un farmaco veterinario, ma un alimento complementare per cani.

cane
CodiceProdottoConfezionePrezzoScegli la quantità
2151 Condrogen® Energy 30 cpr 22,50 €
QT.
2152 Condrogen® Energy 60 cpr 38,25 €
QT.
2153 Condrogen® Energy 90 cpr 49,50 €
QT.

Somministrare direttamente in bocca o mescolato al cibo per periodi di 60 – 90 gg, alla quantità giornaliera indicata nella tabella. Al termine di un ciclo di somministrazione continuata, Condrogen® Energy può essere sospeso per un periodo compreso tra 30 e 60 giorni.

Peso corporeo (Kg) cpr / die
0-8 ½
9-18 1
19-29 1 e ½
30-44 2
45-60 2 e ½
>60 3

L’originale frazione di condroitin solfato (NSCS 5/20) e la glucosamina HCl concorrono, in modo sinergico, a proteggere la cartilagine articolare. Entrambe le sostanze sono normali costituenti della cartilagine articolare e sono in grado di stimolare il metabolismo dei condrociti (le cellule della cartilagine). L’acido lipoico e i nucleotidi supportano il metabolismo muscolare. In particolare, il lipoico favorisce il trasporto e l’utilizzazione del glucosio nella fibra muscolare. I nucleotidi ottimizzano i processi energetici muscolari.

Principio funzionale Quantità Funzione
Condroitin solfato (frazione NSCS 5/20) 200 mg/cpr Supporta il metabolismo cartilagineo
Glucosamina HCI 400 mg/cpr Supporta il metabolismo cartilagineo
Acido lipoico 40 mg/cpr Supporta il metabolismo muscolare
Nucleotidi 150 mg/cpr Supportano il metabolismo muscolare

 

COMPOSIZIONE Glucosamina da fermentazione (28,5%), condroitin solfato (14,3%), lieviti ottenuti da Saccharomyces cerevisiae (10,7%), acido lipoico (2,8%), pirofosfato di sodio, farina di lupino, cloruro di sodio, olio di semi di girasole, gliceril dibeenato, magnesio stearato. ADDITIVI (mg/kg) Antiossidanti: 1b306(i) (0,8). Emulsionanti, stabilizzanti, addensanti e gelificanti: E460 (230700); E466 (51400); E464 (1400). COMPONENTI ANALITICI Proteina grezza (4%); fibra grezza (28%); oli e grassi grezzi (4%); ceneri grezze (12%); umidità (6%); sodio (4%); potassio (< 0,5%); magnesio (0,03%); fosforo (1,4%).

Ti potrebbero interessare anche:

L'artrosi nel cane
Salute cane e gatto

L'artrosi nel cane

La passeggiata serale rappresenta una buona occasione di socializzazione per i cani e un’opportunità di confronto per i proprietari in merito allo stato di salute dei loro amici a “quattro zampe”. Tra gli argomenti più discussi “guinzaglio alla mano” c’è l’artrosi. Questa patologia è  in grado di compromettere [...]
Nucleotidi pro-energetici contro la fatica muscolare
News

Nucleotidi pro-energetici contro la fatica muscolare

La supplementazione con nucleotidi contrasta l’affaticamento muscolare e potenzia le riserve energetiche dell’intero organismo.

Risorse bibliografiche

La consultazione della documentazione è riservata ai medici veterinari registrati sul sito.

Bibliovet

Risorse bibliografiche scientifiche

4273

Nuove prospettive nella prevenzione e nel trattamento dell’artrosi del cane in crescita: acido DL-alfa-lipoico

Ferro E., Miolo A.

4267

Effetti di vitamina E ed acido lipoico sulle proprietà contrattili del muscolo scheletrico

Coombes J.S., Powers S.K., Rowell B., Hamilton K.L., Dodd S.L., Shanely R.A., Sen C.K., Packer L.

8137

Approccio medico combinato all’artrosi del cane

Mortellaro C.M., Miolo A.

17951

Trattamento artroscopico della frammentazione del processo coronoideo accompagnata da grave incongruenza di gomito

Samoy YCA, de Bakker E, Van Vynckt D, Coppieters E, Van Bree H, Van Ryssen B.

15696

Prevalenza età-dipendente di artrosi radiografica secondaria a displasia dell’anca nel Golden Retriever

Karbe GT, Pater ER, Gregor TP, McKelvie PJ, Smith GK.

16843

Come la Fondazione Ortopedica Animale (OFA) affronta negli Stati Uniti i disordini ereditari: un esempio dalla displasia dell’anca e del gomito

Keller GG, Dziuk E, Bell JS.

17558

Valutazione fenotipica e genetica di displasia del gomito nei Labrador Retrievers, Golden Retrievers e Bovari del Bernese in Olanda

Lavrijsen IC, Heuven HC, Voorhout G, Meij BP, Theyse LF, Leegwater PA, Hazewinkel HA.

17578

Rilievi radiografici a carico dell’epicondilo mediale dell’omero di 200 gomiti di cane

de Bakker E, Saunders J, Gielen I, van Bree H, Coppieters E, Van Ryssen B.

18081

Displasia del gomito del cane: eziopatogenesi e attuali raccomandazioni di trattamento

Michelsen J.

18389

Sviluppo precoce di malattia coronoidea mediale in Labrador retriever in crescita: reperti radiografici, tomografici, autoptici e di microtomografia computerizzata

Lau SF, Wolschrijn CF, Hazewinkel HAW, Siebelt M, Voorhout G.

18910

Come utilizzare il metodo BOA in Ortopedia. L’approccio orientato alla razza per districarsi nel dedalo delle patologie ortopediche

Vezzoni L.

InnVetMed

Periodico di scienze veterinarie curato da Ce.D.I.S. (Centro di Documentazione ed Informazione Scientifica) Innovet

32 gennaio 2016 Arthro system. 20 anni di impegno per la salute articolare del cane