Chiudi
Menu
Carrello

Gli ordini effettuati su questo sito verranno evasi
da Giulius Pet Shop.
Per consultare lo stato di un vostro ordine già effettuato
entrate nel vostro account su Giulius Pet Shop

Capodanno senza il botto

Capodanno senza il botto

Piccoli accorgimenti per un fine anno sereno anche per cani e gatti. Se Capodanno per noi “umani” è motivo di festeggiamenti e gioia, per i nostri amici animali rappresenta spesso un incubo. La causa di questo malessere sono i botti che, come da usanza, vengono sparati in questa notte. Per gli animali domestici e selvatici sono infatti fonte di stress e panico, soprattutto a causa dei loro sensi molto più sviluppati rispetto ai nostri, l’udito in particolare. Il fragore dell’esplosione per gli animale costituisce un inequivocabile segnale d’allarme che innesca reazioni incontrollate, gli uccelli fuggono all’impazzata volando spesso alla cieca; molti di loro urtano contro alberi o muri correndo il rischio di ferirsi e di morire. Cani e gatti scappano rischiando di perdersi o finire investiti da un’auto. In alcuni comuni l’uso dei botti è stato vietato, ma purtroppo non in tutti, perciò molti di noi si troveranno a fare i conti con questo fastidiosissimo inconveniente legato alla fine dell’anno. L’Enpa (Ente Nazionale Protezioni Animali) ha rilasciato un comunicato stampa con un vademecum da seguire per i proprietari di cani e gatti, ve lo riporto di seguito:

  1. Costruire una relazione che metta i proprietari in una posizione di riferimento per il cane: “lui è il mio  punto di riferimento e se lui è tranquillo, nonostante il gran rumore, anche io lo sono”
  2. Rinunciare al veglione ma vivere il momento “dei botti” insieme al cane in una zona tranquilla della casa (comportamento da evitare: vedere i fuochi d’artifici insieme al cane sul balcone perché si potrebbe essere colpiti)
  3. Non premiare una eventuale agitazione del quattrozampe con carezze “rassicurative” poiché ne confermerebbero il comportamento
  4. Se le reazioni sono troppo violente, tener presente che l’animale può anche avere un collasso. In questo caso rivolgersi al veterinario per un rimedio temporaneo
  5. Quando portate a spasso il vostro cane, non slegatelo mai dal guinzaglio, neanche al parco o nei soliti posti di sgambamento
  6. Tenete chiusi temporaneamente in un luogo comodo e rassicurante i vostri quattrozampe, anche quelli che normalmente vivono all’esterno, sopratutto per la serata del 31 dicembre
  7. Assicuratevi che il microchip sia registrato all’anagrafe canina del vostro Comune e/o che il suo tatuaggio sia leggibile
  8. Assicuratevi che il cane o gatto porti la medaglietta identificativa (con indirizzo e telefoni validi)
  9. Tenete alto il volume della TV o radio, specialmente se l’animale resterà in casa da solo, per soffocare gli altri rumori esterni

Prima di lasciarvi con i consueti auguri di buon anno, vi segnalo una bellissima iniziativa di BE DOG, una vera e propria locandina contro i botti di Capodanno che su Facebook sta dilagando; direi che condividerla è davvero il minimo ch possiamo fare per cercare di sensibilizzare anche chi ai botti non vuole rinunciare. 🙂 Tanti auguri di Buon Anno Nuovo, senza il botto però! 🙂

© 2011 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy