Menu

Sondaggio: vivi con un cane anziano?

La vita media dei cani, come da tempo accade per noi “umani”, si è notevolmente allungata. Merito delle migliori condizioni di vita, come dell’aumento dei mezzi a nostra disposizione per prevenire e curare le loro malattie e, in generale, della maggiore attenzione che la nostra società moderna rivolge agli animali da compagnia. In Italia si contano oltre 7 milioni di cani di proprietà e, da stime provenienti da oltre oceano, circa la metà di loro ha superato la soglia della terza età. Anche se tale soglia può variare notevolmente in base alla taglia dell’animale, il limite oltre il quale si ritiene che un cane sia entrato nella terza età è appunto quello dei 7 anni.

© 2009 Innovet

3 commenti su: “Sondaggio: vivi con un cane anziano?”

  1. Antonow ha detto:

    Salve , sono un allevetore “amatoriale” quasi per sfida o iniziato nell’allevare degli Spinoni ita ,cui oggi li adoro quasi alla follia , pur sostenedo con dispense ed esperienza diretta ,tutte le molteplici insidie ,che conporta.Sarei grado se ricevessi o potessi avere degl’imput, che non fanno mai male .
    Saluti e complimenti per il sito e l’equipe che seguo anche in tv.

  2. Antonow ha detto:

    Ovviamente la mia di oggi , e riferita ,al mio spinone che va verso i sei , inseparabbile in tutte le attività svolte.

    1. Renato della Valle ha detto:

      Caro Antonow, grazie per i complimenti al nostro sito. Non so se tu ti riferisci a questo blog oppure al nostro sito istituzionale http://www.innovet.it, comunque, grazie lo stesso.
      Il tuo spinone che “va verso i sei” non può sicuramente essere ancora considerato “anziano”, ma puoi già mettere in atto una strategia per garantirgli una vecchiaia “di successo”.

      Ecco qualche semplice accorgimento:

      – presta molta attenzione a eventuali cambiamenti del suo carattere;

      – non aver paura a parlare con il tuo veterinario di fiducia di qualsiasi, anche piccolo e apparentemente insignificante, cambiamento nel suo modo di fare;

      – prima di somministrargli qualsiasi farmaco, verifica con il tuo veterinario che sia compatibile con la sua età ormai non più giovanissima;

      – tieni allenato il suo cervello con attenzioni, giochi e altri stimoli (sempre rispettando la sua età);

      – a partire dai sette anni o ai primi segni di cambiamento del comportamento, valuta con il tuo veterinario la possibilità di somministrargli un prodotto che protegga il suo cervello dai danni dell’invecchiamento, come Senilife;

      – se non lo hai già fatto, visita http://www.senilife.it; oltre alle informazioni sul prodotto, troverai molte altre notizie sul problema dell’invecchiamento cerebrale del cane.

      Il tuo amico di sempre si merita queste piccole attenzioni!

Comments are closed.