Chiudi
Menu
Carrello

Gli ordini effettuati su questo sito verranno evasi
da Giulius Pet Shop.
Per consultare lo stato di un vostro ordine già effettuato
entrate nel vostro account su Giulius Pet Shop

Comportamento: l’europeo a Cremona

Palazzo Trecchi, Cremona, 22-23 ottobre 2004. Questo il luogo e la data in cui si svolgerà il 10° congresso europeo di Medicina Comportamentale per animali da compagnia, organizzato congiuntamente dalle più importanti società europee nel settore del comportamento animale: dall’ESVCE (European Society of Veterinary Clinical Ethology), al College europeo di Medicina Comportamentale Veterinaria, alla SISCA (Società Italiana di Scienze Comportamentali Applicate). A seguire, domenica 24 ottobre, il seminario SISCA dal titolo:“Comportamenti indesiderati o disturbi comportamentali?”.
Comportamento: l’europeo a Cremona

“Filoni di ricerca in Medicina Comportamentale: l’importanza di una diagnosi accurata e di un’appropriata terapia”. Così è stato titolato il 10° congresso europeo di Medicina Comportamentale, che, per la prima volta, si terrà in Italia, presso il Centro Studi SCIVAC di Palazzo Trecchi a Cremona.
Dopo il messaggio di benvenuto e l’apertura dei lavori da parte di Corrado Sgarbi, Presidente SISCA, la prima giornata congressuale vedrà l’avvicendarsi di sei relatori di fama internazionale – tra cui le comportamentaliste italiane Manuela Michelazzi, Cristina Osella e Clara Palestrini – che discuteranno dei più moderni orientamenti diagnostici e terapeutici in fatto di: sviluppo comportamentale del cucciolo, rapporto tra la coerenza del proprietario e comparsa di problemi comportamentali, alopecia psicogena del gatto, ansia ed aggressività nel cane.
Sull’aggressività, in particolare, è prevista, nel pomeriggio di venerdì 22 ottobre, una “round table” di esperti che ne affronteranno gli aspetti più importanti: dalle basi neurofisiologiche del comportamento aggressivo (Bergamasco, Italia), alla legislazione europea in fatto di “cani pericolosi” (De Meester, Belgio), alla presentazione di progetti pilota rivolti alle scuole (Notari e Osella, Italia) o con finalità preventive (Giussani, Italia) o zooantropologiche (Marchesini, Italia). In fine di sessione, la presentazione di un manifesto sull’aggressività del cane, a cura di Sarah Heath e Maria Cristina Osella.La giornata di sabato 23 ottobre sarà dedicata a “Comprendere le alterazioni emozionali negli animali da compagnia”. 12 noti comportamentalisti si alterneranno nella trattazione della clinica dei disordini emozionali del cane e del gatto, partendo dai meccanismi che ne stanno alla base, per arrivare agli approcci diagnostici e terapeutici più innovativi. Oltre ad ansie, paure e fobie, un occhio di riguardo anche ai disturbi emozionali e cognitivi legati alla senescenza. Un intervento di Maria Cristina Osella sarà, infatti, incentrato sulla diagnosi e sul trattamento, specificatamente nel gatto, di quella condizione – nota come “sindrome da disfunzione cognitiva” – derivante dal complesso di alterazioni neurodegenerative che possono comparire con l’avanzare dell’età. Un cenno, infine, al seminario SISCA di domenica 24 ottobre. “Comportamenti indesiderati o disturbi comportamentali?” Su questa tema molto variegato, si confronteranno quattro importanti relatori (Claude Beata, Sarah Heath, Petra Mertens e Patrick Pageat), discutendo di iperattività del gatto, fobie da rumore nel cane, implicazioni comportamentali da sovraffollamento felino, problemi di aggressività tra cani che condividono lo stesso ambiente…e tanto altro ancora!

Programma disponibile in PDF http://cms.evsrl.it/SiteTailorCommon/showBinary.aspx?id=429

© 2004 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy