Chiudi
Menu
Carrello

Il servizio ordini on-line
è momentaneamente non disponibile.
Potete acquistare i prodotti Innovet
su Giulius Pet Shop

Globuli rossi: una riserva naturale di quercetina

La rivista “Free Radical Research” pubblica nel fascicolo di dicembre 2003 un articolo sul ruolo chiave svolto dai globuli rossi nella cinetica di distribuzione e biodisponibilità della quercetina: un flavonoide largamente distribuito nel mondo vegetale ed oggi utilmente impiegato - in virtù delle proprietà antinfiammatorie, antiossidanti ed antidegenerative – in molte malattie, artrosi compresa.
Globuli rossi: una riserva naturale di quercetina

La notizia è importante perché aggiunge un nuovo ed importante tassello ad un argomento ancora in discussione, com’è, appunto, la biodisponibilità del flavonoide quercetina.
“Gli studi più recenti – scrivono i ricercatori degli Istituti di Biochimica e Farmacologia dell’Università di Urbino, autori dell’articolo – hanno ampiamente dimostrato che la disponibilità biologica di questa sostanza è molto superiore a quella che si credeva fino a poco tempo fa…
Non solo, ma abbiamo ora dimostrato che, una volta assorbita, la quercetina è rapidamente captata e trattenuta in forma attiva dai globuli rossi…In questo senso, i globuli rossi fungono da importante riserva naturale di questo flavonoide.” Esiste, in sostanza, un flusso continuo di quercetina biologicamente attiva tra parte corpuscolata del sangue (globuli rossi, per intenderci) e proteine non saturate, albumina in particolare, cui il flavonoide si lega preferenzialmente prima di distribuirsi a livello tissutale.
“Una cinetica – scrivono i ricercatori nella discussione – che viene perfettamente a spiegare la lenta velocità di eliminazione della molecola e la sua emivita di 24 ore.”

Fiorani M, Accorsi A, Cantoni O, 2003, Human red blood cells as a natural flavonoid reservoir, Free Radical Research, 37(12): 1331-1338
© 2004 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy