Chiudi
Menu
Carrello

Il servizio ordini on-line
è momentaneamente non disponibile.
Potete acquistare i prodotti Innovet
su Giulius Pet Shop

SCIVAC 2004 Clinico e patologo a confronto per il benessere del cavo orale

“Decision-making nella cura delle patologie del cavo orale: il confronto tra clinico e patologo nell’interesse del paziente”. Questo il titolo dell’originale relazione “a due voci” che Innovet ha promosso, domenica 30 maggio 2004, nell’ambito del 48mo congresso nazionale SCIVAC (Rimini, 27-30 maggio 2004).
SCIVAC 2004
Clinico e patologo a confronto per il benessere del cavo orale

Un chairman d’eccezione, Carlo Maria Mortellaro, ha fatto da moderatore dell’interessante, quanto originale, confronto tra Dea Bonello – nota specialista in Odontoiatria Veterinaria – e Massimo Castagnaro, illustre patologo, nonché preside della Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università di Padova. Tema del confronto: la gengivostomatite cronica felina (FCGS), definita dai due relatori “la più comune delle patologie orali del gatto, ma, ciò nonostante, ancora poco conosciuta dal punto di vista eziologico e patogenetico.” “Siamo grati ad Innovet – dicono in esordio Bonello e Castagnaro – che ci ha dato la possibilità di ribadire l’importanza del dialogo tra clinico e patologo… Un momento essenziale di quella metodologia di lavoro, che richiede, oltre alla piena fiducia reciproca, il riconoscimento di compiti comuni e di incombenze individuali…Il tutto finalizzato ad un maggior approfondimento dei meccanismi di patologia, ad una più puntuale e tempestiva verifica diagnostica, ad una maggior precisione prognostica, alla scelta di adeguati piani di trattamento.”
“La diagnosi di FCGS è fondamentalmente clinica – ha affermato Dea Bonello – ed i gatti affetti presentano una miriade di sintomi: dall’alitosi, alla difficoltà di masticazione, alla disfagia, fino all’anoressia, tipica dei casi più gravi. Resta, in ogni caso, essenziale la biopsia delle lesioni più significative, non solo a conferma della diagnosi presuntiva, ma anche per indirizzare verso la scelta terapeutica più idonea.”
“Le osservazioni istopatologiche – ha sottolineato Castagnaro – sono fondamentali per capire l’eziologia di queste lesioni del cavo orale, per indagarne i meccanismi patogenetici sottostanti e predirne le modalità di progressione.” È seguita una carrellata di affascinanti campioni istopatologici, ad evidenziare le caratteristiche salienti della FCGS: dal classico infiltrato linfo-plasmacellulare, ai corpi di Russell, ai mastociti presenti in grande numero, agli infiltrati infiammatori, ai focolai di lisi ossea.
“Ci auguriamo – ha concluso il chairman – che questa iniziativa possa essere ripetuta in altre occasioni. Non solo, ma speriamo anche che la formula del confronto tra clinico e patologo possa diventare una sorta di “format” da applicare in altri campi, oltre a quello odontostomatologico.”
Abstract pubblicato negli Atti congressuali disponibile su richiesta a cedis@innovet.it

Bonello D, Castagnaro M, 2004, Decision-making nella cura delle patologie del cavo orale: il confronto tra clinico e patologo nell’interesse del paziente, Atti 48° congresso nazionale multisala SCIVAC, Palacongressi Rimini, 27-30 maggio 2004, pp.49-50
© 2004 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy