Menu
A member of the Swedencare family

“Mici Amici”: una guida per convivere

È stata da poco presentata a Roma la pubblicazione “Mici Amici”, la seconda guida pratica, dopo quella dedicata ai cani, che la Provincia di Roma ha curato con l’obiettivo di aumentare sensibilità e conoscenza nei confronti dei 400mila gatti che vivono, per la più parte in strada, nel territorio della capitale. Molti gli argomenti affrontati nella guida: da un capitolo iniziale sulla storia del gatto, ai consigli di un comportamentalista sulla gestione domestica del felino, alla tutela del “gatto da strada”, alle leggi e decreti che hanno trasformato anche il nostro amico a quattro zampe in “essere senziente e costituzionalmente tutelato”.
“Mici Amici”: una guida per convivere

Si inizia con un viaggio nella storia. Palmerino Masciotta, veterinario zooantropologo della Scuola d’Interazione uomo-animale, traccia le coordinate storiche del gatto: dall’addomesticamento nell’antico Egitto, alla demonizzazione in epoca medioevale, fino ai giorni nostri, dove i gatti sono ora tutelati come “patrimonio” della Città eterna.
A seguire, gli interventi dell’etologa Eugenia Natoli che discute del “gatto di strada” – il gatto, cioè, territorialmente organizzato in colonie e protetto da precise leggi di rispetto e tutela – e della giornalista Anna Mannucci. Quest’ultima scrive di argomenti disparati: dal rischio, peraltro assai basso, di contrarre toxoplasmosi dal proprio gatto, ai segnali da captare per comprendere che il proprio animale non gode di buona salute, all’”allarme denti”. “Serve – scrive la Mannucci – un veterinario esperto in odontostomatologia…È assolutamente sbagliato, vedendo un gatto con denti e gengive rovinate, dargli antibiotici o cortisone e poi disinteressarsene. Sul momento l’infiammazione si calma, ma poi ritorna, con tutti i problemi connessi.”
È la volta, poi, del noto veterinario comportamentalista Raimondo Colangeli che spiega come affrontare l’arrivo di un quattrozampe in casa: dalla scelta del micio, alla definizione ed al rispetto del suo territorio “casalingo”, ai trucchi per garantirne la buona socializzazione, alle sue necessità alimentari.
Infine, leggi, decreti, regole, normative, diritti e doveri. “Conservate questa guida – scrive l’Assessore all’Ambiente della provincia di Roma – e fatela leggere ad amici e conoscenti: è uno strumento concreto, pratico, che testimonia il nostro impegno a tutela dei più deboli e, tra questi, gli animali.”

Scarica la guida http://www.provincia.roma.it/default.asp?id=1282#blocco_1516

© 2005 Innovet