Menu
A member of the Swedencare family

Nasce BMC Veterinary Research

BioMed Central (BMC) - l’organizzazione editoriale che consente l’accesso libero e gratuito a più di 120 riviste del settore medico-biologico - apre le porte alla Medicina Veterinaria. Da giugno, è nato, infatti, BMC Veterinary Research, un “on line journal” di Scienza e Medicina Veterinaria che vanta queste caratteristiche: accessibile e gratuito per tutti gli utenti Internet, indicizzato in PubMed, disponibile a pubblicare, con criteri di “peer-review”, articoli riguardanti tutti i settori della Medicina Veterinaria di piccoli e grandi animali.
Nasce BMC Veterinary Research

È l’ultimo nato in casa BMC, l’ imponente organizzazione internazionale non profit che, in nome dell’”etica della condivisione” dell’informazione scientifica, è diventata il simbolo di un’editoria scientifica alternativa, ad accesso libero e gratuito per tutti. BMC Veterinary Research va ad aggiungersi alla lista sempre più lunga dei periodici “open access” di Biologia e Medicina e, con la sua importante presenza, va a coprire un campo del sapere scientifico ancora non toccato dal libero scambio dell’informazione: “quello – per citare le parole testuali del comunicato stampa con cui BMC dà la notizia – delle Scienze Veterinarie: dall’epidemiologia, alla diagnosi, alla prevenzione ed al trattamento delle condizioni cliniche che riguardano gli animali domestici, da compagnia e selvatici, senza tralasciare i processi biomedici che sono alla base del loro benessere.”
E la facilità d’accesso non va certo a discapito della qualità della rivista. A suffragare l’affermazione, due delle caratteristiche fondamentali di BMC Veterinary Research: l’indicizzazione in PubMed (il servizio di aggiornamento bibliografico della National Library of Medicine) e la scelta dei lavori da pubblicare fatta sulla base delle regole della “peer-review”, in sostanza previo giudizio critico da parte di revisori di chiara fama.
“I benefici del “free access” – precisa David Eckersall dell’Università di Glasgow, nonchè componente dell’”Editorial Board” – saranno immediati. Primo tra tutti, potremo accedere, pressoché in tempo reale, alle ricerche più recenti nei più importanti settori del benessere e della salute animale.” Di rincalzo, si esprime Dirk Pfeiffer del Royal Veterinary College di Londra: “ La letteratura medico-veterinaria diventerà a breve appannaggio di tutti. E ciò sarà particolarmente importante per i paesi in via di sviluppo che, in tal modo, avranno più opportunità di aggiornare le loro conoscenze e migliorare, ad esempio, le metodologie di produzione animale, con positive ripercussioni sulle loro condizioni di vita.”

Per accedere all’home page di BioMed Central: http://www.biomedcentral.com/

Per accedere a BioMed Central Veterinary Research http://www.biomedcentral.com/bmcvetres/about/

© 2005 Innovet