Menu

Il resveratrolo “allunga la vita”

“Nature Reviews Drug Discovery” dedica un articolo di rassegna alle straordinarie proprietà terapeutiche del resveratrolo: il polifenolo dell’uva rossa che, per la sua efficacia antiossidante e neuroprotettiva, è sempre più considerato uno straordinario e naturale “allunga-vita”.
Il resveratrolo “allunga la vita”

La review – una sorta di metanalisi delle evidenze “in vivo” sul resveratrolo – segue a ruota le recenti ricerche che hanno dimostrato come topi supplementati per sei mesi con questo naturale costituente dell’uva e del vino rosso vivano più a lungo e siano assai meno malati rispetto ad animali di controlllo.
L’articolo ripercorre puntualmente tutte le tappe più importanti della storia medica del resveratrolo: dalle iniziali potenzialità cardioprotettive ed antitumorali, fino alle più attuali evidenze di neuroprotezione, stante la capacità di questa molecola di migliorare memoria e performance cognitivo-spaziale, nonché di ridurre i depositi di proteina beta-amiloide, tipici dei soggetti affetti da neurodegenerazione senile.
“Il meccanismo d’azione del resveratrolo – scrivono Baur e Sinclair dell’”Harvard Medical School” di Boston (Massachusetts) – non è ancora interamente chiarito. Molti, comunque, i meccanismi, enzimatici e molecolari, con cui interviene ed attraverso i quali è in grado di esercitare potenti attività antiossidanti, antinfiammatorie e neuroprotettive, anche a basso dosaggio.”
“Wonder-drug?” si chiedono, in chiusura di articolo, gli autori della review. La risposta è sicuramente legata a futuri approfondimenti clinici. “Nel frattempo – scrivono Baur e Sinclair – non ci resta che seguire il consiglio di Antonio Todde, l’uomo più vecchio del mondo (113 anni) nel biennio 2001-2002: ama tuo fratello e bevi ogni giorno un buon bicchiere di vino rosso.” Al tuo invecchiamento di successo ci penserà…il resveratrolo.

Baur JA, Sinclair DA, 2006, Therapeutic potential of resveratrol: the in vivo evidence, Nat Rev Drug Discov, 5(6):493-506
© 2007 Innovet