Menu

Esiste un collegamento tra displasia di gomito e cisti interdigitali

È stato dimostrato un nesso causale tra frammentazione del processo coronoideo mediale (FCP) e presenza di cisti interdigitali croniche nel cane.
Esiste un collegamento tra displasia di gomito e cisti interdigitali

Lo studio della dermatologa inglese Sue Paterson, presentato all’ultimo Congresso Mondiale di Dermatologia Veterinaria, ci invita a riflettere sulla anomala relazione causale tra le malattie ortopediche del comparto mediale del gomito, FCP in testa, e comparsa di cisti interdigitali cronico-ricorrenti.
Paterson identifica, infatti, in 20 cani di taglia grande/gigante la contemporanea presenza di FCP e di lesioni nodulari eritematose a livello interdigitale, non ascrivibili ad alcuna causa strettamente dermatologica, ed istologicamente caratterizzate da infiammazione pio-granulomatosa, perifollicolite e foruncolosi.
Ciò che più avvalora l’esistenza di un legame causale tra due patologie così differenti è la dimostrazione che l’appropriato management terapeutico della displasia del gomito determina il miglioramento, se non addirittura la risoluzione delle lesioni cistiche. Sottoposti, infatti, a coronoidectomia subtotale in caso di FCP, o ad opportuna terapia medica combinata in caso di malattia del comparto mediale, i cani vanno incontro ad una concomitante scomparsa delle cisti interdigitali.
Possibile spiegazione? Paterson parla dell’anomala postura che i cani displasici sono costretti ad assumere, con spostamento del carico, reazione da corpo estraneo associata alla foruncolosi e formazione della cisti interdigitale. Quando il cane migliora l’andatura in seguito alla risoluzione del problema ortopedico, anche la cisti interdigitale si risolve, senza l’aiuto di interventi specifici.

Paterson S. Elbow dysplasia as a cause of interdigital cysts in 20 dogs. Proceedings 7th World Congress of Veterinary Dermatology (WCVD), Vancouver, 25-28 July 2012; Vet Dermatol 2012; 23(Suppl.1): 90-91
© 2012 Innovet