Chiudi
Menu
Carrello

Gli ordini effettuati su questo sito verranno evasi
da Giulius Pet Shop.
Per consultare lo stato di un vostro ordine già effettuato
entrate nel vostro account su Giulius Pet Shop

Diarrea: un problema di convivenza

Diarrea e vomito rappresentano una sfida diagnostica per il medico veterinario, e un problema sanitario di grande impatto sulla qualità di vita di cani e gatti, oltre che di difficile gestione per il proprietario.

Diarrea: un problema di convivenza

Le cifre sono piuttosto discordanti. C’è chi parla di una prevalenza di diarrea e vomito rispettivamente del 35% e del 21% nei primi anni di vita del cane. Chi afferma che più del 15% di cani e gatti soffre di episodi ricorrenti di diarrea cronica da cause diverse. Chi infine annovera i disturbi di transito nella “top ten” dei problemi sanitari più frequenti del piccolo animale.
Un recente studio prospettico dimostra inoltre che l’incidenza della diarrea cronica varia anche in rapporto alla razza. Sono a rischio in particolare le razze di taglia grande/gigante. Tant’è che per Terranova, Labrador retriever, Leonberger e Levrieri è stata dimostrata un’elevata incidenza di episodi diarroici già a partire dal primo anno di vita, specie in relazione a precisi fattori di rischio che aumentano la predisposizione ai problemi gastrointestinali come lo stress da svezzamento, il momento di introduzione nella nuova famiglia, variazioni di dieta o indiscrezioni alimentari tipiche del cucciolo (es. ingestione di rifiuti o materiali estranei).
Se il medico veterinario è impegnato a fare chiarezza nella lunga lista di cause sottostanti a vomito e diarrea cronica, non da meno è il coinvolgimento diretto del proprietario, chiamato a gestire problemi, come quelli gastroenterici, solitamente di lunga durata e di forte impatto sulla qualità della vita del suo animale da compagnia. Per questo, sono all’ordine del giorno guide rivolte al proprietario per informarlo sulle cause più frequenti di questi disagi cronici (es. malattia infiammatoria intestinale) e istruirlo sulla loro più corretta gestione. Primo passo è sicuramente quello di sottoporre per tempo il proprio amico a quattro zampe ad una visita veterinaria, specie se la diarrea continua da più di un giorno, o se è accompagnata da segni più generalizzati di malessere come diminuita attività generale, perdita dell’appetito o riduzione del peso corporeo. La precocità d’intervento è fondamentale per dare tempo al veterinario di individuare e trattare una delle tante cause di diarrea cronica, senza che sia esageratamente compromesso lo stato generale di salute e la qualità della vita di cani e gatti. A tutto vantaggio di una sana e felice convivenza a lungo termine.

Saevik BK, Skancke EM, Trangerud C. A longitudinal study on diarrhea and vomiting in young dogs of four large breeds. Acta Veterinaria Scandinavica 2012; 54: 8
Abstract di PubMed: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22300688

Lund EM, Armstrong PJ, Kirk CA, Kolar LM, Klausner JS. Health status and population characteristics of dogs and cats examined at private veterinary practices in the United States. J Am Vet Med Assoc. 1999; 214(9):1336-1341

Collins MT. Canine inflammatory bowel disease: current and prospective biomarkers for diagnosis and management. Compendium on Continuing Education for Veterinarians. March 2013: E1-E7

© 2013 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy