Chiudi
Menu
Carrello

Il servizio ordini on-line
è momentaneamente non disponibile.
Potete acquistare i prodotti Innovet
su Giulius Pet Shop

Odontoiatria di base: linee guida

L’American Animal Hospital Association (AAHA) rinnova le linee guida di gestione del paziente odontoiatrico nella pratica veterinaria di base: dallo strumentario ai consigli per i proprietari.
Odontoiatria di base: linee guida

La cura dei denti è una componente essenziale di un piano completo di benessere e salute per l’animale da compagnia. Tant’è che, se trascurato, il cavo orale si trasforma in una fonte di grave sofferenza, oltre che punto di partenza di condizioni patologiche, sia locali che sistemiche, in grado di compromettere drasticamente la qualità di vita dei nostri amici a 4 zampe.
Con questi presupposti, l’associazione dei veterinari generalisti americani rinnova le linee guida di gestione del paziente odontoiatrico. A cominciare dallo strumentario necessario per rispondere al meglio alle esigenze di cura dei propri clienti; senza però trascurare procedure e dispositivi fondamentali per tutelare la sicurezza del professionista veterinario.
L’AAHA continua poi con la visita odontoiatrica, di cui dettaglia le fasi essenziali: anamnesi; ricerca delle malattie odontoiatriche più probabili in base all’età del paziente, con il consiglio di orientarsi ad esempio su problemi di denti decidui, occlusioni e periodontiti giovanili fino ai 9 mesi di età, spostare la propria attenzione sulle patologie legate all’accumulo di placca e tartaro (malattia parodontale) nei soggetti adulti, e focalizzarsi infine sulla presenza di masse anomale o sugli esiti della progressione della malattia parodontale o di un’inadeguata igiene orale in cani e gatti anziani/geriatrici. Molto importante, poi, eseguire sempre una radiografia intraorale completa, mezzo di indagine capace di svelare patologie nascoste nel 50% dei cani e nel 54% dei gatti.
Grande attenzione dell’AAHA anche all’educazione, informazione e responsabilizzazione del cliente. Le linee guida incitano, infatti, a coinvolgere il proprietario in un piano “a vita” di prevenzione e cura del cavo orale del proprio animale: dalle istruzioni per eseguire nel modo più efficace possibile le giornaliere cure domiciliari di igiene orale (es. spazzolatura dei denti); al rispetto delle periodiche sedute veterinarie di controllo e profilassi parodontale, da effettuarsi con una frequenza rapportata allo stato di salute orale del pet (1 volta all’anno per l’animale sano, ogni 3-6 mesi in soggetti affetti da gengiviti e periodontiti di grado più o meno avanzato).
I nostri animali vivono meglio se ci preoccupiamo, fin da subito e per sempre, dell’igiene e della salute della loro bocca. È questo il messaggio finale del documento: un invito esplicito a trasformare la pratica odontoiatrica in una chance professionale per il medico veterinario, da una parte, e in una preziosa opportunità di benessere e buona qualità della vita per l’animale da compagnia, dall’altra.

Holmstrom SE, Bellows J, Juriga S, Knutson K, Niemiec BA, Perrone J. 2013 AAHA dental care guidelines for dogs and cats. J Am Anim Hosp Assoc 2013; 49: 75-82
Scarica gratuitamente l’articolo da: http://www.aahanet.org/Library/DentalCare.aspx

© 2013 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy