Menu
A member of the Swedencare family

Malattia parodontale: online il nuovo corso FAD di Squarzoni

Con la collaborazione di SCIVAC e il supporto di Innovet, l’odontostomatologo Paolo Squarzoni affronta a 360° la malattia parodontale e spiega un piano completo di igiene e terapia orale.
Malattia parodontale: online il nuovo corso FAD di Squarzoni

7 ore della propria vita professionale spese bene. Tanto è infatti il tempo necessario per seguire il corso di formazione a distanza (con 10 crediti ECM) sulla malattia parodontale, disponibile da venerdì 18 aprile sul sito di EV e che si avvale di Paolo Squarzoni come figura di docente e tutor.
Un viaggio tra le diverse eziologie della malattia parodontale (gengivite, parodontite), la sua prevalenza e sintomatologia, per poi concentrarsi sull’approccio diagnostico sia clinico che strumentale (radiografia).
Saranno altresì proposti casi clinici reali, per ognuno dei quali sarà richiesta una valutazione dello studio radiografico e un’ipotesi terapeutica. Alla fine del corso, il medico veterinario avrà acquisito le conoscenze e le competenze necessarie per gestire in tutte le diverse fasi il paziente odontoiatrico. A cominciare dallo strumentario necessario per rispondere al meglio alle esigenze di diagnosi e cura dei propri clienti. Per proseguire con la visita odontoiatrica, impostata in particolare ad evidenziare placca e tartaro, cause numero uno di malattia parodontale. E finire poi con la corretta esecuzione e interpretazione di una radiografia intraorale completa, mezzo di indagine fondamentale per diagnosticare quadri clinici conclamati o svelare patologie apparentemente nascoste.
Grande attenzione anche all’educazione, informazione e responsabilizzazione del cliente/proprietario. Squarzoni incita, infatti, a convincere i proprietari dell’importanza di un piano “a vita” di prevenzione e cura del cavo orale del proprio animale: dalle istruzioni per eseguire nel modo più efficace possibile le giornaliere cure domiciliari di igiene orale (es. spazzolatura dei denti, uso di supplementi o “ricompense” capaci di controllare placca e tartaro); al rispetto delle periodiche sedute veterinarie di controllo e profilassi parodontale, da effettuarsi con una frequenza rapportata all’età e allo stato di salute orale del pet.
I nostri animali vivono meglio se ci preoccupiamo, fin da subito e per sempre, dell’igiene e della salute della loro bocca. È questo il messaggio che Squarzoni vuole trasmettere con il suo corso FAD: un invito esplicito a trasformare la pratica odontoiatrica in una chance professionale per il medico veterinario generico, da una parte, e in una preziosa opportunità di benessere e buona qualità della vita per l’animale da compagnia, dall’altra.

Segui il corso su http://goo.gl/CzVTFD

© riproduzione riservata
© 2014 Innovet