Menu
A member of the Swedencare family

Prurito e dolore: due sensazioni tra loro connesse

Al Forum dei dermatologi veterinari nord americani si è parlato della stretta interdipendenza anatomica e funzionale tra prurito e dolore.
Prurito e dolore: due sensazioni tra loro connesse

Entrambi si definiscono sensazioni spiacevoli con scopi iniziali di protezione e riparazione dai danni. Entrambi rappresentano il segno comune di una lista infinita di malattie che hanno un pesante impatto sulla qualità della vita e il benessere degli animali. Ma prurito e dolore condividono soprattutto i meccanismi neuroanatomici e neurofisiologici che consentono la percezione cosciente dell’esperienza sia dolorosa che pruritogena.
Al Forum 2014 dei dermatologi veterinari nord americani si è parlato proprio di questo, e John Rossmeisl, internista e neurologo veterinario della Virginia, ha spiegato passo a passo i punti di condivisione tra prurito e dolore.
A partire dalla periferia, dove, accanto a nocicettori e pruritocettori specifici, esistono popolazioni di fibre nervose, cosiddette “polimodali”, perché capaci di attivarsi in risposta sia al dolore che al prurito, facendo emergere l’una o l’altra sensazione a seconda del tipo e dell’intensità dello stimolo nocivo.
Per inoltrarsi poi nei meccanismi di trasduzione di prurito e dolore, con il coinvolgimento di un ventaglio di mediatori comuni (amine vasoattive, citochine, neuropeptidi, proteasi, prostaglandine) che, una volta rilasciati da vari elementi cellulari (es. cheratinociti, mastociti), avviano un processo di sensitizzazione centrale e raggiungono aree cerebrali altrettanto condivise.
Non è una novità il collegamento funzionale tra prurito e dolore. Aver però capito più nel dettaglio che le terminazioni nervose specializzate hanno una reazione condivisa in risposta a segnali rispettivamente di prurito e di dolore ha orientato la ricerca applicata verso la caratterizzazione di molecole in grado di agire su entrambi i tipi di queste sensazioni.
È il caso della PEA (palmitoiletanolamide) che agisce da regolatore endogeno di dolore e prurito, in quanto è capace di down-modulare il rilascio di più mediatori (effetto ALIA) coinvolti in entrambe queste sgradevoli, a volte insopportabili, sensazioni.

Rossmeisl JH. Pathophysiologic intersections of pain and itch. 28th Proceedings NAVDF (North American Veterinary Dermatology Forum), Phoenix (Arizona), April 9-12, 2014, pp. 204-208 © riproduzione riservata
© 2014 Innovet