Chiudi
Menu
Carrello

Gli ordini effettuati su questo sito verranno evasi
da Giulius Pet Shop.
Per consultare lo stato di un vostro ordine già effettuato
entrate nel vostro account su Giulius Pet Shop

Senilife® per il pet anziano nel manuale Elsevier

L’ultima edizione del manuale Saunders/Elsevier di Medicina Comportamentale riporta gli effetti neuroprotettivi di Senilife® tra le strategie anti-demenza per cani e gatti anziani.

Senilife® per il pet anziano nel manuale Elsevier

A firmare il capitolo dedicato agli effetti dell’invecchiamento sul comportamento di cani e gatti senior è Gary Landsberg che, assieme ad altri due accreditati specialisti americani, dà vita alla terza edizione del manuale Saunders/Elsevier di medicina comportamentale. Dopo un’introduzione dedicata all’epidemiologia dei problemi comportamentali legati all’avanzare dell’età e alla prevalenza dei segni clinici nei “senior pet”, il capitolo si concentra in particolare sulla sindrome della disfunzione cognitiva (CDS, cognitive dysfunction syndrome): disordine neurodegenerativo che affligge cani e gatti anziani, e che comporta il graduale declino delle capacità cognitive e mnemoniche, oltre che tutta una serie di involuzioni, strutturali e funzionali, del cervello, che il piccolo animale condivide in parte con le neurodegenerazioni senili dell’uomo. Landsberg analizza puntualmente gli effetti dell’invecchiamento sul cervello: dalla riduzione di massa cerebrale, all’aumento degli spazi ventricolari, alla degenerazione neuronale, alla calcificazione delle meningi. Fino a discutere di quelle alterazioni che hanno un nesso causale con i segni clinici di CDS: la presenza di depositi di proteina beta amiloide; l’aumento di radicali liberi ad attività neurotossica; l’insufficienza vascolare; le modifiche dei sistemi neurotrasmettitoriali. Si sofferma poi a dettagliare i più attendibili strumenti diagnostici, ivi compresi quei test psico-cognitivi che permettono di individuare e stadiare i deficit cognitivo-mnemonici nell’animale da compagnia anziano. Una condizione, dunque, di neuro degenerazione, i cui effetti sul comportamento si possono tenere sotto controllo con l’adozione di strategie combinate: farmacologiche, ambientali e nutraceutiche. Tra quest’ultime, un posto di spicco Landsberg lo riserva a Senilife®, oggi disponibile non solo in Italia, ma anche in Francia, negli Stati Uniti ed in Gran Bretagna. Evidenze cliniche e sperimentali, ed efficacia neuroprotettiva dei suoi “ingredienti”, sono i punti di forza di questo supplemento nutrizionale. Una combinazione di sostanze (fosfatidilserina, resveratrolo, Ginkgo biloba), in grado di riequilibrare i sistemi di neurotrasmissione, regolarizzare il flusso ematico cerebrale, ridurre i depositi neurotossici di amiloide, controllare l’iperproduzione di radicali liberi. Il messaggio che ci viene dagli esperti comportamentalisti del manuale Saunders/Elsevier è chiaro: usiamo Senilife® che, in combinazione con tutti gli altri strumenti, farmacologici e ambientali, può prevenire e/o controllare con successo i deficit cognitivi e mnemonici dei pet anziani. Per info su Senilife: http://senilife.it

Landsberg G, Hunthausen W, Ackerman L. The effects of aging on behavior in senior pets. In: Behavior problems of the dog & cat. Saunders/Elsevier, 2013, Third Edition, chapter 13: pp. 211-235

© riproduzione riservata

© 2014 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy