Chiudi
Menu
Carrello

Gli ordini effettuati su questo sito verranno evasi
da Giulius Pet Shop.
Per consultare lo stato di un vostro ordine già effettuato
entrate nel vostro account su Giulius Pet Shop

Anche i gatti meritano di non soffrire

Le associazioni americane di tutela del gatto lanciano il grido d’allarme sulla poca attenzione che ancora riceve la gestione del dolore nella specie felina.

Anche i gatti meritano di non soffrire

Solo il 33% dei gatti riceve le cure analgesiche appropriate, a fronte di un 75% di cani in cui il problema “dolore” è oggetto di opportune attenzioni. Dati presentati dalle società scientifiche americane ISFM (International Society of Feline Medicine) e ICC (International Cat Care) che al grido di “Anche i gatti meritano di non provare dolore!”  lanciano una vasta campagna di sensibilizzazione contro questo grave problema dei nostri felini domestici.

 

Per gli esperti non ci sono dubbi. La gestione del dolore post-operatorio, anche dopo una normale prassi chirurgica, è fondamentale e obbligatoria tanto per il cane quanto per il gatto. Ed è dunque giunto il momento di invertire la tendenza a considerare la sofferenza del gatto meno degna di attenzioni e cure rispetto a quella del cane.

 

Che fare? Le società scientifiche stimolano innanzitutto a capire i motivi che hanno portato a considerare il gatto un animale per definizione meno bisognoso di cure e attenzioni: anche nei confronti del suo dolore. Sicuramente, un ruolo fondamentale gioca il fatto che il gatto esprime la sua sofferenza in modo indiretto e nascosto, tanto da sfuggire all’occhio vigile del proprietario o venir fraintesa come lieve disagio “caratteriale” cui non prestare attenzioni specifiche. Ma anche la precocità con cui i gatti sterilizzati/castrati vengono dimessi dalla struttura ambulatoriale (ancor prima che il loro dolore si sia pienamente manifestato dopo la chirurgia); oppure ancora la titubanza del veterinario ad “appesantire” la parcella con i costi delle terapie analgesiche. Sono questi gli altri fattori che gli esperti individuano come deterrenti nei confronti di un’adeguata gestione analgesica post-operatoria del paziente felino.

 

Il consiglio è ad ogni modo quello di cambiare rapidamente rotta, adattando su misura dei nostri amici gatti tutte le strategie che oggi abbiamo a disposizione per evitare loro inutili, prolungate e invalidanti sofferenze.

 

Cats deserve pain relief too. Veterinary Record 2016;179:243

 

© 2016 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy