Chiudi
Menu
Carrello

Il servizio ordini on-line
è momentaneamente non disponibile.
Potete acquistare i prodotti Innovet
su Giulius Pet Shop

Mai più cani nella stiva!

Una compagnia aerea americana prende la storica decisione di non trasportare più cani nella stiva, ma di farli viaggiare in sicurezza accanto ai proprietari.
Cane con valigia e occhiali da sole pronto per partire

Dal primo marzo 2016 la compagnia aerea americana Delta attiva il servizio “carry on pet, ossia la possibilità per gli animali di piccola taglia di viaggiare direttamente in cabina insieme ai loro proprietari, evitando i disagi e i pericoli legati al trasporto in stiva.

 

Una rivoluzione, quella della Delta, che arriva dopo i troppi animali morti o scomparsi negli ultimi dieci anni a causa del sistema di trasporto aereo, e che intende rispettare i diritti degli animali, ivi compreso quello di poter seguire in sicurezza il proprietario anche durante i voli aerei.

 

Le modalità di trasporto aereo per i nostri amici a quattro zampe sono state fino ad oggi estremamente variabili da compagnia a compagnia. Sui voli Alitalia, ad esempio, possono viaggiare in cabina animali fino ai 10 chili, ma con gabbia compresa; gli altri devono viaggiare in stiva e ogni velivolo può accogliere un massimo di due animali. Air Transat prevede solo il trasporto in stiva, all’interno di una gabbia approvata per il trasporto aereo. Con Lufthansa un cane o un gatto possono essere trasportati in cabina all’interno di una gabbietta e il peso massimo dell’animale più il trasportino non deve superare gli otto chilogrammi. Per finire con i voli  Easy.Jet in cui non sono ammessi animali, né nel bagaglio a mano né nella stiva, mentre cani guida o da accompagnamento possono viaggiare solo su voli selezionati.

 

Rimane aperto il problema dei cani di grossa taglia per i quali la Delta ha predisposto il servizio  Delta Cargo (Ship your pet with Delta Cargo), che prevede particolari standard e ferree misure di sicurezza per il trasporto aereo degli animali.

 

Molti di noi – riferisce a “La Repubblica” Bill Lentsch, vice presidente senior della compagnia aerea – sono amanti degli animali, e considerano i loro quattro zampe membri di famiglia a tutti gli effetti. Questo cambiamento vuole andare incontro alle esigenze dei proprietari e molto probabilmente stimolerà anche i “competitors” ad orientarsi nella stessa direzione.”

 

 

Ficocelli S. Aerei, cani mai più in stiva: tutti in cabina con il padrone. La Repubblica, 5 Aprile 2016

© 2016 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy