Chiudi
Menu
Carrello

Gli ordini effettuati su questo sito verranno evasi
da Giulius Pet Shop.
Per consultare lo stato di un vostro ordine già effettuato
entrate nel vostro account su Giulius Pet Shop

Vivere in fattoria riduce il rischio di allergia

Uno studio internazionale dimostra che crescere in ambiente rurale abbassa il rischio di allergie e protegge da asma, rinite e raffreddore da fieno.

Vivere in fattoria riduce il rischio di allergia

La biodiversità è un incredibile fattore di protezione da allergie di tutti i tipi. A dimostrarlo in maniera definitiva è oggi un vasto studio internazionale, pubblicato sulla rivista Thorax, che ha analizzato più di 10.000 persone tra i 26 e i 54 anni d’età, sparse tra Europa, Scandinavia e Australia. Obiettivo: valutare se la vita rurale costituisce un deterrente nei confronti dello sviluppo di allergie o di forme di iper-reattività respiratoria, come asma bronchiale e rinite.

 

Il 64% dei partecipanti – scrive il gruppo di ricercatori dell’ECRHS (European Community Respiratory Health Survey) – risiedeva in fattorie e ambienti rurali già a partire dai cinque anni di età. A differenza di coloro che avevano sempre vissuto in città o erano approdati in campagna in età adulta, non presentavano storie di allergie, erano in generale meno esposti all’azione allergizzante delle sostanze ambientali, non manifestavano sintomi nasali e avevano minor iper-reattività bronchiale.”

 

È la conferma della cosiddetta teoria o ipotesi dell’igiene. In pratica, la minor esposizione agli allergeni ambientali fin dall’infanzia, in conseguenza del miglioramento delle condizioni di vita, ha in realtà portato ad un aumento dei malanni legati al sistema immunitario.

In altre parole, con i nostri stili di vita “urbani” abbiamo sempre più ridotto le occasioni di entrare in contatto con una grande varietà di microrganismi, di fatto impedendo alle difese immunitarie di “farsi le ossa” contro i nostri naturali nemici e riuscire a tenerli a bada.

 

Spunti di riflessione ce ne sono parecchi. A cominciare, ad esempio, dal considerare che non serve tenere distanti dai nostri figli cani e gatti di casa, con il terrore che trasmettano loro “sporco” e malattie. In realtà, questo “sporco” è benefico: allena il sistema immunitario a proteggerci, preservando la flora microbica necessaria al nostro benessere ed eliminando quella dannosa o francamente patogena.

 

 

Campbell B, Raherison C, Lodge CJ et al. The effects of growing up on a farm on adult lung function and allergic phenotypes: an international population-based study. Thorax. 2016 Sep 26. doi: 10.1136/thoraxjnl-2015-208154

© 2016 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy