Chiudi
Menu
Carrello

Gli ordini effettuati su questo sito verranno evasi
da Giulius Pet Shop.
Per consultare lo stato di un vostro ordine già effettuato
entrate nel vostro account su Giulius Pet Shop

Nuove regole di prevenzione orale nei pet

Stando al significato di COPAT (Comprehensive, Oral Prevention, Assessment and Treatment), la chiave vincente per garantire la salute orale ai nostri cani e gatti è la prevenzione.

Nuove regole di prevenzione orale nei pet

Jan Bellows, noto dentista veterinario statunitense, conia l’acronimo COPAT (Comprehensive Oral Prevention, Assessment and Treatment), ad indicare quanto essenziale sia la prevenzione per garantire salute e igiene orale anche ai nostri amici animali.

 

C’è la tendenza, spiega Bellows, a parlare di prevenzione solo dopo aver fatto la valutazione dentale e, magari, aver curato una malattia presente. In realtà bisognerebbe agire come i dentisti umani: fissare prima di tutto le sedute di igiene dentale ogni 6-12 mesi, anziché esaurire le nostre attenzioni sui malati, preoccupandosi di curare il cavo orale quando fastidiose e progressive malattie parodontali si sono già instaurate.

 

Vediamo cani – sottolinea ancora Bellows – che all’età di 3 anni soffrono già di gravi problemi orali, con relativa perdita dei denti. Quanti giovani, dai 25 ai 30 anni, sono nelle stesse condizioni? Pochi, perché noi umani siamo particolarmente attenti a tener sempre puliti i nostri denti, con cure costanti e quotidiane e sedute periodiche di profilassi dentale e lucidatura dei denti presso il nostro dentista di fiducia.”

 

In questo percorso, prosegue Bellows, è fondamentale incentivare l’atteggiamento “pro-attivo” dei proprietari. Un atteggiamento su cui c’è ancora molto da lavorare, se diamo ascolto alle statistiche che evidenziano come solo il 20% dei proprietari si accorge che il loro pet è affetto da una malattia dentale che necessita di cure specifiche

 

Come ridurre allora un divario così pesante tra significatività della malattia orale e inadeguate risposte di cura e, soprattutto, di prevenzione?
La ricetta è indicata dallo stesso Bellows che elenca gli ingredienti fondamentali della prevenzione dentale veterinaria: l’informazione al proprietario, l’impostazione di piani a lungo termine di cure domiciliari e visite professionali, l’impegno a pensare alla salute orale come una “necessità quotidiana”, indispensabile al completo benessere del nostro amico “di famiglia” e alla qualità della sua vita.

 

 

Howard B. Don’t call it a dental! Prioritize preventive care on patients’ teeth with a new acronym: COPAT. DVM360, 2017.

 

© 2018 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy