Chiudi
Menu
Carrello

Gli ordini effettuati su questo sito verranno evasi
da Giulius Pet Shop.
Per consultare lo stato di un vostro ordine già effettuato
entrate nel vostro account su Giulius Pet Shop

Cani e gatti ci aiutano a sopportare il dolore

Vivere accanto ad un quattro zampe migliora gli effetti delle strategie cognitivo-comportamentali che aiutano gli anziani a sopportare meglio il dolore cronico.

Cane con malato

La terapia cognitivo-comportamentale per il controllo del dolore ha tutte le potenzialità per modificare la percezione stessa che i pazienti hanno del loro disagio, cambiando pensieri, emozioni e comportamenti legati al dolore, migliorando le strategie di coping (adattamento) e mettendo uno stato di sofferenza prolungata in un contesto migliore.

 

Uno studio di comportamentalisti americani, pubblicato su Journal of Applied Gerontology, dimostra che i risultati dell’approccio cognitivo-comportamentale al dolore cronico possono essere ulteriormente migliorati dal contatto ravvicinato con cani e gatti.

 

25 pazienti anziani, di età compresa tra i 70 e gli 85 anni, affetti da dolore cronico di varia natura e proprietari di cani e gatti sono stati analizzati in merito a quattro aree comportamentali riguardanti l’umore, il grado di rilassatezza, il livello di attività fisica e la consapevolezza che, nonostante la situazione di disagio, ci sono ancora molti lati piacevoli da assaporare nella propria vita.

 

Tutti i soggetti hanno ribadito che la presenza accanto a loro di cani e gatti aveva un impatto fortemente positivo sul loro livello di accettazione del dolore cronico. “Cani e gatti – si legge nell’articolo – rappresentano una costante occasione di gioia e divertimentohanno un effetto rilassante e contribuiscono in maniera sostanziale a far dimenticare o, perlomeno, a ridimensionare la sofferenza.”

 

Altra influenza positiva è sul livello di attività fisica. “Anche se non in perfette condizioni di salute, i proprietari si sentono motivati a portare quotidianamente il proprio cane a spasso”, con ripercussioni benefiche sulla gravità del dolore stesso, sul loro grado di socializzazione e sull’atteggiamento di positività con cui vivere lo stato di sofferenza.

 

 

 

Janevic MR, Shute V, Connell CM, Piette JD, Goesling J, Fynke J. The Role of Pets in Supporting Cognitive-Behavioral Chronic Pain Self-Management: Perspectives of Older Adults. J Appl Gerontol. 2019 Jun 19:733464819856270

© 2019 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy