Chiudi
Menu
Carrello

Gli ordini effettuati su questo sito verranno evasi
da Giulius Pet Shop.
Per consultare lo stato di un vostro ordine già effettuato
entrate nel vostro account su Giulius Pet Shop

Paura di volare? Con un cane accanto ti passa!

Anche in Italia sono operativi gli emotional support dogs, cani che fanno da supporto emotivo a chi ha paura di prendere il volo.

Paura di volare? Con un cane accanto ti passa!

Una recente indagine del Centro Studi Coop Italia ha rilevato che tra le paure degli italiani figura al secondo posto, ancor prima delle malattie, quella di volare. Tant’è che in Italia, come nel resto del mondo, la percentuale di persone che soffrono di questo disagio è intorno al 50%, compresi quelli che, pur volando, affrontano il volo sempre con ansia e difficoltà emotive.

 

A porre rimedio a questa atavica paura intervengono i nostri amici cani, questa volta nella veste di Emotional Support Animals (ESA): animali di supporto emotivo che con la loro presenza aiutano a superare stress e tensione prima del decollo.

 

Cani antistress, dunque, che hanno cominciato a comparire in America, dopo l’attentato del 2001 delle Torri Gemelle, e che ora sono operativi in ben 58 aeroporti statunitensi: con l’aeroporto di Denver che vanta la wag brigade (brigata scodinzolante) più numerosa, composta da 100 cani di 40 razze diverse, riconoscibili per la caratteristica pettorina blu “pet me” (coccolami).

 

E in Italia? Il primo aeroporto che si è dotato di cani di supporto emotivo è stato quello di Genova: 16 cani, tutti con precedenti esperienze di pet therapy in diversi settori e accomunati da spiccate caratteristiche di perfetta socializzazione, affidabilità e adattabilità al contesto. Da allora, altri aeroporti (Milano Linate e Milano Malpensa ad esempio) si sono dotati di questi insostituibili psicoterapeuti a quattro zampe, capaci di far dimenticare la paura dell’imbarco con il loro carico di affetto, spensieratezza e gioia di vivere.

 

 

Quarta L. Paura di volare? Arriva Fido! Zampotta, Ottobre 2019, pp. 64-65

© 2019 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy