Chiudi
Menu
Carrello

Gli ordini effettuati su questo sito verranno evasi
da Giulius Pet Shop.
Per consultare lo stato di un vostro ordine già effettuato
entrate nel vostro account su Giulius Pet Shop

Valutare il dolore alla bocca di cani e gatti

Validato un nuovo questionario che aiuta medici veterinari e proprietari a riconoscere con tempestività il dolore orale e maxillo-facciale del cane e del gatto.

Bocca cane

Portano la firma del CeRiDA (Centro di Ricerca sul Dolore Animale) e di Giorgia della Rocca, suo Direttore Scientifico, l’ideazione e la validazione, in collaborazione con algologi veterinari canadesi, di un questionario per il dolore orale e maxillo-facciale del cane e del gatto, siglato COPS-C/F (Composite Oral Pain Scale – Canine/Feline).

 

Le malattie del cavo orale e i disordini maxillofacciali – recita l’incipit della pubblicazione a libero accesso di Frontiers in Veterinary Sciencesono tra le cause più comuni di dolore orale sia nel cane che nel gatto…con tutte le conseguenze che questa sofferenza cronica ha sulla qualità di vita, lo stato nutrizionale e il benessere generale del paziente… Avere uno strumento che valuti precocemente i segni di dolore e la sua risposta ai trattamenti antalgici è un modo concreto per migliorare comportamento e qualità di vita di questi pazienti.”

 

Schematicamente, il COPS consta di una sezione dedicata al proprietario, che viene chiamato a riferire del comportamento alimentare del proprio animale, oltre a dare un giudizio sul livello di attività generale, l’interazione sociale e la presenza di alterate abitudini legate al disagio orale. Segue la sezione dedicata al medico veterinario, chiamato a valutare lo stato nutrizionale globale, il tono muscolare, la presenza di segni clinici specifici e la reazione alla manipolazione orale.

 

Il questionario è già stato testato su 20 cani e 16 gatti affetti da varie patologie orali e rivalutati a distanza di 15 giorni dopo trattamenti altrettanto diversificati (chirurgia estrattiva, cortisonici, detartrasi, etc.).

 

Uno strumento, dunque, la nuova scala COPS che ha anche il vantaggio della specificità. Vale a dire la capacità di rivelare il dolore in una precisa condizione clinica (la malattia orale) e deciderne la gestione in tempi più rapidi ed appropriati.

 

della Rocca G, Di Salvo A, Marenzoni ML, Bellezza E, Pastorino G, Monteiro B, Steagall P. Development, preliminary validation and refinement of the composite oral and maxillofacial pain scale-Canine/Feline (COPS-C/F). Frontiers in Veterinary Science 2019; 6: Article 274

© 2019 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy