Chiudi
Menu

Le 5 personalità dei gatti secondo la scienza

Secondo i veterinari dell’Università di Lincoln, i gatti avrebbero cinque personalità differenti, basate su genetica ed esperienze. Scopri a quale categoria appartiene il tuo micio!
Le 5 personalità dei gatti secondo la scienza

Eleganti, raffinati, sinuosi, ma anche morbidi, affettuosi, giocherelloni: chi può resistere al fascino dei gatti? Di certo non Lauren Finka, veterinaria della Lincoln University, che ha fatto del comportamento felino oggetto di estensive ricerche ed indagini.

 

Dopo aver intervistato più di 200 proprietari ed aver osservato il comportamento dei loro amici con coda e vibrisse, la conclusione a cui è arrivata la Finka è che esistono cinque principali categorie di personalità felina, che dipendono da fattori genetici e dalle esperienze di vita vissute dal gatto.

 

Il gatto umano

È la categoria di felini che più apprezza la compagnia delle persone, e lo manifesta con fusa ed effusioni ai proprietari. Mansueto e tranquillo, è un gatto che ama le coccole ed è poco propenso ad interagire con i propri simili.

 

Il gatto-gatto

Questa tipologia di personalità è molto simile alla precedente, ma con una sostanziale differenza: il gatto-gatto ama molto la compagnia di altri felini. È un tipo di personalità che si riscontra spesso in mici che hanno vissuto con la madre e i fratelli fino all’età appropriata, e comprendono appieno il linguaggio felino.

 

Il gatto cacciatore

Tutti i felini amano cacciare, ma nel gatto cacciatore questo istinto è molto più acuto. I gatti con questa personalità preferiranno prede reali al posto dei giochi offerti dal padrone, e spesso porteranno tali “trofei” in dono, aspettandosi una ricompensa.

 

Il gatto curioso

Come suggerisce il nome, si tratta di un gatto curioso, incline all’esplorazione e spiccatamente territoriale: tenderà a curiosare in ogni angolo della casa e a mantenere un controllo su tutto ciò che entra ed esce dal suo territorio. Questo tratto di personalità si riscontra spesso in gatti che hanno molta fiducia in se stessi e che sono stati esposti fin da cuccioli a ogni genere di animali, persone ed oggetti.

 

Il gatto solitario

Guardingo e diffidente, il gatto solitario non ama il contatto sociale, forse a causa di scarsa socializzazione o di un evento traumatico. Sempre vigile, ha bisogno di più tempo per imparare a ricevere amore dal padrone e a prendere confidenza con nuove persone.

 

 

Finka L., Test della Personalità per Gatti. Quanto conosci il tuo micio?, Antonio Vallardi Edizioni, 2020.

© 2022 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy