Menu

PEA-um, l’unica PEA sicura per il cane

Nuovi dati presentati al simposio annuale sui cannabinoidi sanciscono nel cane sicurezza e assenza di tossicità della PEA-um (palmitoiletanolamide ultra-micronizzata).
PEA-um, l’unica PEA sicura per il cane

Per la ricerca nel settore di cannabinoidi, endocannabinoidi e molecole correlate come la PEA (palmitoiletanolamide), il simposio annuale dell’ICRS (International Cannabinoid Research Society), tenutosi in Irlanda (Galway) dal 25 al 30 giugno 2022, rappresenta un insostituibile momento di confronto e discussione su temi di grande attualità scientifica e ancor più strategica ricaduta applicativa.

 

ICRS2022 è stato in particolare un turbinio di comunicazioni di altissimo livello che hanno affrontato argomenti chiave, tra cui il coinvolgimento degli endocannabinoidi e molecole correlate nei meccanismi del dolore, dell’infiammazione, dell’immunomodulazione e del metabolismo, e le loro ripercussioni terapeutiche in tanti campi medici specialistici (dal controllo dell’asse intestino-cervello alla neuroprotezione, tanto per fare qualche esempio).

 

Tra le comunicazioni più interessanti per la Medicina veterinaria figura quella dei ricercatori di una holding farmaceutica canadese che, in collaborazione con la Facoltà di Farmacia dell’Università di Toronto, hanno raccolto dati di tossicologia e sicurezza sulla PEA-um, somministrata per via orale, sia in dose singola che ripetuta, a ratti, ma soprattutto a cani.

 

A seguito di somministrazione orale ripetuta di PEA-um per 90 giorni e a dosaggi fino a 2000 mg/kg al giorno, non si evidenzia nei cani alcuna anomalia emato-biochimica, emodinamica ed elettrocardiografica… Il trattamento con dosi ripetute di PEA-um non causa inoltre alcuna alterazione patologica sia micro- che macroscopica, né alterazioni di peso degli animali.” A completare il quadro, riportiamo i dati di assenza di mutagenicità e di alterazioni del midollo osseo (percentuale di reticolociti micronucleati) rilevati nel ratto.

 

Si tratta di risultati molto importanti da un punto di vista applicativo. Ci permettono infatti di concludere che trattamenti orali anche prolungati e con dosaggi nettamente più elevati di PEA-um rispetto a quelli usati normalmente nei nostri amici a 4 zampe, si dimostrano assolutamente sicuri, ben tollerati e privi di effetti avversi.

 

 

Programma completo dell’ICRS2022

https://icrs.co/SYMPOSIUM.2022/ICRS2022.PROGRAMME.and.ABSTRACTS.pdf

 

Ebrahimzadeh M, Joshi A, Speed J, Kanwar N, Lottes S, Saralaya R, Gobburu J, Kotra LP. Preclinical safety pharmacology and toxicology of FSD201, a Plamitoylethanolamide composition. Proceedings 32nd annual symposium of International Cannabinoid Research Society (ICRS), Galway (Ireland), 25-30 giugno 2022, P1-40

© 2022 Innovet