Chiudi
Menu
Carrello

Gli ordini effettuati su questo sito verranno evasi
da Giulius Pet Shop.
Per consultare lo stato di un vostro ordine già effettuato
entrate nel vostro account su Giulius Pet Shop

Skin Organ Culture al congresso di anatomia veterinaria

Presentati agli anatomisti europei gli effetti modulatori della PEA-um sui mastociti di SOC, colture di cute in 3D realizzate per la prima volta nel cane.

Skin Organ Culture al congresso di anatomia veterinaria

Continua l’interesse della comunità scientifica internazionale per il pionieristico progetto di ricerca denominato SOC (Skin Organ Culture), targato SkinALIA® e nato dalla collaborazione tra Innovet e il gruppo di anatomisti e patologi dell’Università di Pisa coordinato da Francesca Abramo e Vincenzo Miragliotta.

 

Dopo il successo ottenuto al Congresso Mondiale di Dermatologia Veterinaria di Bordeaux dello scorso giugno, i primi risultati di questo importante progetto di ricerca sono stati presentati anche al congresso europeo di anatomisti veterinari, appena conclusosi all’Università di Vienna.

 

Il progetto ha consentito per la prima volta di realizzare in laboratorio vere e proprie colture in 3D di cute di cane su cui studiare, senza il ricorso alla sperimentazione animale, il comportamento delle cellule dermiche (mastociti) e la loro risposta a sostanze naturali endogene, attive nel ripristinare l’omeostasi del distretto cutaneo (es. PEA, palmitoiletanolamide).

 

“I mastociti derivanti da SOC  – si legge nel poster congressuale  – rispondono significativamente agli agenti degranulanti … e altrettanto significativamente la PEA-um riduce la percentuale di mastociti in degranulazione.”

 

È la convalida  – recitano le conclusioni – dell’uso delle SOC come attendibile modello di studio delle caratteristiche morfo-fisiologiche della cute del cane e della sua risposta ad agenti di varia natura… Ma è anche la conferma della capacità della PEA-um di down-modulare la degranulazione dei mastociti cutanei, senza alcuna dannosa ripercussione sullo spessore dell’epidermide e il suo indice di proliferazione.”

 

In sintesi, è una nuova e importante conferma dell’effetto ALIA (Autacoid Local Injury Antagonism) con cui la PEA-um contrasta in maniera fisiologica infiammazione cutanea e prurito e, così facendo, esercita effetti benefici nelle allergie del cane, già clinicamente dimostrati.

 

 

Abramo F, Pirone A, Lenzi C, della Valle MF, Vannozzi I, Miragliotta V. Canine skin organ culture under serum-free conditions: morpho-physiology and mast cell behaviour in response to degranulating and modulatory stimuli. EAVA & WAHVM Joint Conference, Vienna, 27-30 luglio 2016

© 2016 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy