Chiudi
Menu
Carrello

Il servizio ordini on-line
è momentaneamente non disponibile.
Potete acquistare i prodotti Innovet
su Giulius Pet Shop

Uno strumento moderno e validato(*)
per la misura oggettiva del prurito nel cane.

(*) Ideato e sviluppato da CeDIS Innovet (Centro di Documentazione e Informazione Scientifica) sulla base della scala validata da Rybnicek et al., Vet Dermatol, 2009; 20:115-22

Il prurito, quella sensazione sgradevole che provoca nel cane l’irrefrenabile desiderio di grattarsi (includendo in tale termine anche le manifestazioni di leccamento, mordicchiamento e strofinamento), è il segno clinico più frequente nella pratica ambulatoriale veterinaria, oltre che caratteristica comune di una lunga lista di malattie, allergie cutanee innanzitutto. Al pari del dolore, è un disturbo soggettivo, descritto soprattutto attraverso le alterazioni comportamentali che evoca e, per questo, difficile da valutare in termini di sua oggettiva intensità.

Basandosi sull’unica scala di gravità del prurito finora validata dalla comunità scientifica internazionale di Dermatologia veterinaria, Innovet ha sviluppato un regolo speciale per la misura oggettiva del prurito nel cane. Il pruritometro, così si chiama lo strumento, è composto da due ante interne, che riportano, da una parte, le descrizioni dei comportamenti con cui il cane manifesta il prurito in rapporto alla sua gravità; e, dall’altra, un segmento non graduato, su cui scorre un cursore trasparente dotato di un segno orizzontale che incrocia il segmento sottostante.

Come funziona il pruritometro? Il veterinario sottopone il regolo al proprietario, che posiziona liberamente il segno orizzontale del cursore trasparente in corrispondenza di quel descrittore comportamentale, indicato nell’anta di sinistra, che meglio rappresenta il comportamento di grattamento del suo cane e, dunque, l’intensità del prurito. Una volta posizionato il cursore, sarà il veterinario ad estrarre il pannello scorrevole che nasconde la sottostante scala graduata proporzionale a 10 cm, e a leggere il corrispondente punteggio di gravità del prurito. In questo modo, si associa la valutazione comportamentale a un punteggio numerico, secondo una combinazione considerata la più attendibile, dettagliata e di facile esecuzione, per misurare la gravità del prurito del cane e gli effetti di specifiche terapie.

Il pruritometro Innovet afferisce al progetto di ricerca SkinALIA®, nato allo scopo di indagare e confermare l’efficacia di aliamidi correlate al sistema endocannabinoide in dermatologia veterinaria.

Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy