Chiudi
Menu
Carrello

Gli ordini effettuati su questo sito verranno evasi
da Giulius Pet Shop.
Per consultare lo stato di un vostro ordine già effettuato
entrate nel vostro account su Giulius Pet Shop

Mastocita: una cellula importante nella stomatite

Uno studio istopatologico porta l’attenzione sul mastocita come cellula implicata nell’infiammazione orale del cane e nelle sue complicanze ulcerative.

Mastocita: una cellula importante nella stomatite

Tecnicamente si chiama CCUS (Canine Chronic Ulcerative Stomatitis) ed è una condizione caratterizzata da una diffusa infiammazione della mucosa orale, accompagnata da dolore e multiple ulcerazioni. Ne soffrono in particolare Maltesi, Cavalier King Charles Spaniel, Labrador e Levrieri, a causa di un’ipersensibilità alla placca dentaria che innesca e cronicizza un’infiammazione orale a tendenza erosiva, e che avvicina la CCUS alla classica gengivostomatite felina.

 

Dei 20 cani studiati  – si legge nella ricerca di un pool di microbiologi e dentisti veterinari americani e pubblicata su “Veterinary Pathology” –  la maggior parte erano maschi castrati di età superiore ai 9 anni. Oltre ai segni di malattia parodontale, i cani soffrivano di alitosi, ulcere mucosali estesamente diffuse e dolore.”

 

A  livello istopatologico, quello che attirava l’attenzione dei ricercatori era la presenza di numerosi mastociti in attiva degranulazione e in posizione sub-epiteliale. Assieme a linfociti, macrofagi, plasmacellule e leucociti polimorfonucleati, queste cellule rappresentavano i principali costituenti dei foci di erosione ed infiammazione cronica, principalmente localizzati sulla mucosa buccale o alveolare delle opposte arcate dentarie e a livello di arco glossopalatino.
Questa indagine – si legge in discussione – contribuisce a caratterizzare le cellule coinvolte nella risposta infiammatoria dei tessuti orali del cane… Tra queste, i mastociti, capaci di superficializzare in corso di infiammazione oralee di rilasciare per degranulazione mediatori direttamente implicati nell’innesco e nella perpetuazione della flogosi cronica, nella risposta erosiva della mucosa orale e nella sensitizzazione nervosa responsabile dell’accentuato dolore buccale.

 

Mai come in condizioni di questo genere risulta dunque utile l’utilizzo topico di aliamidi (Adelmidrol) che, associate ad opportune chirurgie estrattive e profilassi ablative (detartrasi), hanno la capacità di regolare la funzionalità dei mastociti iper-reattivi localizzati in superficie.

 

Anderson JG, Peralta S, Kol A, Kass PH, Murphy B. Clinical and histopathologic characterization of canine chronic ulcerative stomatitis. Vet Pathol. 2017; 54(3):511-519

© 2017 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy