Chiudi
Menu
Carrello

Gli ordini effettuati su questo sito verranno evasi
da Giulius Pet Shop.
Per consultare lo stato di un vostro ordine già effettuato
entrate nel vostro account su Giulius Pet Shop

In caso di dolore neuropatico lombo-sacrale

Su “Case report” un nuovo caso di dolore neuropatico lombo-sacrale gestito con PEA-q e anticonvulsivanti.

In caso di dolore neuropatico lombo-sacrale

Case Report è la gallery online di casi clinici disponibile nella “sezione Veterinari” del sito www.innovet.it e nata con l’obiettivo di condividere esperienze pratiche di utilizzo dei prodotti Innovet. Suddiviso in branche specialistiche, il servizio, riservato al medico veterinario, raccoglie agili schede cliniche riassuntive che, grazie all’ausilio di video e immagini cliniche e strumentali, possono servire da esempio di percorsi diagnostici e terapeutici di successo.

 

“Tango”, cucciolo di Cavalier King Charles Spaniel affetto da dolore neuropatico lombo-sacrale da causa sconosciuta, è l’ultimo caso inserito nella gallery.

 

Che fare? Davide Gamba, algologo di Bergamo attivamente impegnato a diffondere la conoscenza e la gestione del dolore animale, fornisce su Case report la sua proposta di trattamento.

 

Dopo un iter ad esclusione, che ha visto l’impiego di strumenti diagnostici come la tomografia computerizzata e la risonanza magnetica, la diagnosi è quella di dolore neuropatico funzionale, “associato ad una persistente iper-eccitabilità dei nocicettori indotta da precedenti lesioni algogene non riferite (es. traumi a livello lombo-sacrale)”.

 

Il cane viene trattato con un protocollo algologico a base di FANS e anticonvulsivanti (gabapentin) “associati ad un alimento complementare a base di un co-ultramicrocomposito di PEA (palmitoiletanolamide) e quercetina (Q) (PEA-q, Alevica) somministrato per via orale al dosaggio di 10 mg/kg una volta al dì.”

 

Una settimana dopo l’inizio della terapia Tango sta già molto meglio e prosegue tuttora con gabapentin associato a PEA-q (Alevica), mantenento un’ottima qualità di vita.

 

Se sei un veterinario accedi al caso completo da Case Report

© 2018 Innovet
Cookie PolicyCookie PolicyPrivacy PolicyPrivacy Policy